25.9 C
Milano
mercoledì, 6 Luglio 2022

I volontari del Son

Bravi ragazzi e ragazze del Servizio d’Ordine Nazionale che siete venuti a Treviso a prestare servizio in modo gratuito e disinteressato. Anche la 90ª Adunata è passata alla grande nell’archivio della storia dell’Associazione Nazionale Alpini. Abbiamo onorato, con il nostro oscuro e prezioso lavoro, la memoria degli Eroi del Piave. La coscienza è a posto e la nostra Famiglia può andare soddisfatta e a testa alta come è nel nostro costume di fedeli soci dell’Ana.

Onorato di essere il vostro Comandante, alpino Alfredo Nebiolo 

Il Servizio d'Ordine si racconta in un libro

#alpiniadunata2017

In occasione della 90ª Adunata nazionale di Treviso verrà presentato al mondo alpino un volume dal titolo “Una Famiglia nella Famiglia. Storie, immagini e racconti del Servizio d’Ordine Nazionale”.
Tredici anni or sono all’Adunata nazionale di Trieste, in occasione del 50º anniversario dalla sua fondazione, avvenuta nel 1965 con il nome di Servizio di Pulizia Alpina, è nata l’idea di raccogliere materiale e documenti per testimoniare la nascita, la storia e l’evoluzione di un servizio che lavora prevalentemente nell’ombra, ma che anno dopo anno è diventato essenziale per la buona riuscita di tante manifestazioni, nazionali e di Sezione.

Bravi ragazzi!

Ringrazio pubblicamente i volontari Son (i cognomi non hanno importanza) che hanno partecipato, con dedizione e responsabilità, alla buona riuscita organizzativa del raduno del 1° Raggruppamento ad Acqui Terme e del 2° Raggruppamento a Busto Arsizio.

Grazie Son!

Da anni mi parlavano del Son, di quegli omini fatti di magliette verdi e pantaloni color salvia, quei pazzi del Son. Ma io ogni volta mi chiedevo: cosa ci potrà mai essere di così pazzo in loro da renderli così particolari? Provai ad entrare e ci entrai. Forse non bastano parole per descriverlo, forse non bastano nemmeno le foto: Piacenza, la mia prima Adunata. Quando entrai in quella Caserma rimasi folgorata, sentii in un attimo le stesse emozioni e la stessa fierezza di quando nel settembre 2010 varcai la porta carraia della Caserma del 7º Alpini di Belluno; la fierezza di sentirsi un alpino!

Angeli dell’Adunata

Sono gli “angeli dell’Adunata” che da oltre 40 anni garantiscono la sicurezza e il regolare svolgimento della manifestazione. Riconoscibili dall’immancabile maglioncino d’ordinanza color verde, l’armata dei 214 del Servizio d’Ordine Nazionale - tanti sono i suoi componenti - argina la folla in tutte le cerimonie ufficiali e sovraintende al regolare scorrere della sfilata, la domenica. Vigilano nella zona delle tribune e degli ingressi riservati e regolano il flusso dei tanti alpini nella zona dell’ammassamento e dello scioglimento.

Grazie S.O.N.

Come si conviene in una perfetta rassegna, il presidente Corrado Perona saluta militarmente lo schieramento dei duecento volontari del SON, il Servizio d’Ordine Nazionale, i benemeriti - che più non si può - dell’Adunata. Sono le otto di sabato mattina, uno dei due giorni clou dell’Adunata, inizia una giornata che sarà lunga e piena di lavoro per gli “uomini in verde”. Sono all’opera dal lunedì precedente e concluderanno il loro compito il lunedì successivo. Oggi è anche il giorno dei riconoscimenti che tradizionalmente il presidente consegna ai volontari per gli anni di servizio d’ordine prestati.

ULTIMI ARTICOLI

Commemorazione dei Caduti in Alta Val Calcino

Il 16 e 17 luglio il gruppo alpini di Alano del Piave organizza cerimonia in omaggio ai Caduti con una camminata (16 luglio) sui...

Massimo Cortesi