Testimoni di bontà

Flebili raggi di luce filtrano tra i ricami delle guglie, mentre alcuni piccioni frullano sopra il sagrato della basilica e attorno al grande abete. L’albero addobbato è una tradizione a Milano, come il panettone e le “vasche” per le vie del centro in cerca degli ultimi regali, in un’atmosfera gioiosa e insieme malinconica, tipica del Natale. Da qualche lustro la Messa degli Alpini in Duomo è entrata a pieno titolo tra i riti della tradizione.

Tra le guglie del Duomo

Lo sguardo degli alpini è rivolto al cielo, tra le guglie del Duomo, ad ammirare la statua di don Carlo. E il Beato, raffigurato nell’atto di accogliere un mutilatino, sembra estendere il suo abbraccio a tutte le penne nere, radunate ai piedi della Cattedrale per rendergli omaggio. È stata una cerimonia semplice, raccolta, accompagnata dal coro ANA di Milano e presieduta dal presidente della Fondazione Don Gnocchi mons. Angelo Bazzari, quella che ha aperto la giornata in suffragio ai Caduti, resa solenne dalla Messa che dal 1956 viene celebrata a dicembre di ogni anno in Duomo.

Il 15 dicembre Messa di Natale in Duomo

Quest’anno la Messa nel Duomo di Milano in ricordo dei Caduti sarà celebrata il 15 dicembre dal Vescovo Ausiliare S.E. mons. Luigi Stucchi.

Perona ai politici: “Noi ci siamo, e voi?”

È sempre più un momento di raccolta, oltre che di raccoglimento, la Messa che dal 1956 viene celebrata a dicembre di ogni anno in Duomo, a Milano. Fu una iniziativa di Peppino Prisco, in memoria dei Caduti del “suo” battaglione L’Aquila del 9° reggimento, poi estesa a tutti i Caduti. Con gli anni la Messa ha coinvolto un sempre maggior numero di Sezioni, Gruppi, alpini e cittadini. È divenuta un evento importante nella storia della nostra Associazione, rappresenta uno dei cardini della vita associativa: il ricordo di quanti hanno pagato con la vita il “dovere pericolosamente compiuto”.

Messa di Natale nel Duomo di Milano

Domenica 9 dicembre ci sarà il tradizionale appuntamento per la Messa di Natale nel Duomo di Milano, voluta da Peppino Prisco a ricordo degli alpini e dei Caduti in guerra e in pace. La manifestazione inizierà alle ore 9 in piazza del Duomo con l’alzabandiera e alle 9.30 mons. Mario Delpini, vicario generale della Diocesi di Milano, celebrerà la Messa in Duomo, accompagnata dal Coro ANA “Mario Bazzi” di Milano.

“Dagli alpini solidarietà gratuita e fraterna”

Sembra proprio che il tempo rinvigorisca questa celebrazione della Messa di Natale a suffragio dei nostri Caduti organizzata dalla sezione di Milano, voluta da Peppino Prisco del quale ricorre quest’anno il decimo anniversario della morte. Una Messa per ricordare gli alpini del battaglione L’Aquila, il suo battaglione in Russia, accomunati, nel tempo, nel ricordo di tutti i Caduti alpini. Trasformati nella trascendenza del sacrificio di tanti uomini semplici, legati alla propria terra, mandati a combattere una guerra che non volevano e non capivano e nella quale, pur nell’inferno che l’accompagnava, si comportarono da alpini, fedeli al proprio dovere.

Messa per i Caduti in Duomo a Milano

La tradizionale Messa in Duomo in suffragio dei Caduti si svolgerà domenica 11 dicembre con inizio alle ore 8,30.

Piazza Duomo tricolore con gli alpini

La Messa che si celebra nella prossimità del Natale in Duomo, a Milano, fu voluta da Peppino Prisco, reduce di Russia, battaglione L'Aquila, in suffragio dei Caduti alpini. Lo stesso Prisco fu per anni l'oratore ufficiale sul sagrato, al termine della Messa. La Messa di Natale è diventata col tempo un appuntamento tradizionale non solo per gli alpini della sezione di Milano ma per gli alpini tutti e per i semplici cittadini. Quest'anno la celebrazione ha assunto una veste particolarmente solenne, non soltanto per la presenza di una sessantina di vessilli e centinaia di gagliardetti, della fanfara della brigata Taurinense e di un picchetto d'onore, ma di una cinquantina di gonfaloni di città lombarde, a testimonianza della vicinanza delle istituzioni agli alpini.

Nel Duomo di Milano tradizionale Messa per i Caduti. Collegamento in diretta con gli...

Domenica 12 dicembre ci sarà il tradizionale appuntamento per la S. Messa di Natale nel Duomo di Milano, voluta da Peppino Prisco a ricordo degli Alpini e dei Caduti in guerra e in pace. La manifestazione inizierà alle ore 9 in Piazza del Duomo e alle 9.30 sarà celebrata la S. Messa in Duomo accompagnata dal Coro ANA Milano.

In migliaia alla Messa nel Duomo di MilanoMessa in Duomo

Di anni ne sono passati dal Natale del 1956, quando fu celebrata per la prima volta nella piccola chiesa di San Sebastiano, in via Torino a Milano, una Messa a suffragio dei Caduti, voluta da Peppino Prisco, alpino reduce di Russia. Cinquantaquattro anni dopo, domenica 13 dicembre, piazza Duomo e la cattedrale erano gremite: tanti alpini ma anche tanta gente comune hanno partecipato alla Messa, concelebrata da mons. Angelo Bazzari, presidente della Fondazione don Gnocchi e da mons. Luigi Manganini che al termine della funzione ha annunciato che una statua del beato alpino sarà posata sul Duomo.

Santa Messa a suffragio dei Caduti nel Duomo a Milano

Domenica 13 dicembre, tradizionale Santa Messa in Duomo a ricordo degli Alpini e di tutti i Caduti in guerra e in pace.

Messa di Natale del cardinale Tettamanzi pensando alla beatificazione di don Gnocchi

Messa solenne in Duomo, a Milano, per un Natale alpino che rinnova un impegno di fede e di memoria insieme. Un appuntamento divenuto tradizione, che ogni anno acquista significato associativo e civile, testimoniato dalla crescente partecipazione di vessilli e gagliardetti, ma anche di Gonfaloni di Comuni non solo lombardi la cui storia è legata a quella degli alpini.

ULTIMI ARTICOLI

Scritti… con la divisa

Il vecio Brillantino, classe 1933, ci ha inviato una fotocopia di “Muli e Motori”, periodico del 3º Reggimento artiglieria di montagna della Julia, datato 15...

BELGIO – Brava Lucinda