Grazie ai volontari del Son

    0
    19

    Si è concluso il 2018 che ci ha visto protagonisti nelle cerimonie alpine, locali e nazionali. Noi volontari del Servizio d’Ordine Nazionale siamo parte viva e integrante dell’Ana e anche valorosi protagonisti con il nostro comportamento, a volte un poco rude ma sempre fraterno. Ricordo che il Son, nato con il nome di Servizio Pulizia Alpina alle Adunate nazionali, ha tagliato il traguardo di oltre cinquanta anni di volontariato ufficiale, raggiunto grazie alla determinazione, alla competenza, alla partecipazione e al sacrificio di tanti volontari che con passione hanno fondato, servito e amato la nostra Famiglia, come è ben spiegato nel libro a noi dedicato. Questo comportamento lo abbiamo innato nel cuore e nella mente ed è un modo tutto nostro di onorare le generazioni che ci hanno preceduto dal lontano 1919. Il prossimo anno ricorre il centenario della nostra Associazione e la famiglia del Son è sempre stata presente per più di mezzo secolo. Un grosso grazie per quello che si è fatto e per quello che faremo. Continuiamo così, con quell’orgoglio che ci fa sentire “alpini sempre”. Ciao Pais e penna al vento.

    Il comandante del Son Alfredo Nebiolo