22.6 C
Milano
venerdì, 24 Maggio, 2019

Alpini di Brescia al lavoro ad Arquata

Proseguono a ritmo serrato i lavori nella struttura che l’Ana sta realizzando ad Arquata del Tronto in favore delle popolazioni colpite dal sisma del...

Gli alpini per i terremotati

Siamo tutti sconvolti dalle scene del violento terremoto che alle 3,36 del 24 agosto scorso ha colpito la zona tra il Lazio e le...
INIZIO LAVORI ARQUATA

Arquata del Tronto: al via i lavori per la terza opera in Centro Italia

Finalmente ci siamo! Il progetto che l’Ana ha da tempo promosso per dare sollievo e sostegno alla comunità di Arquata del Tronto, ha avuto...

Se lo vuoi, puoi fare tutto

L’abbiamo dichiarato per le vie di Trento durante tutta la sfilata, “per gli alpini non esiste l’impossibile”, motto dell’Adunata di quest’anno. Una frase solo...

Quattro amici a Visso

Intervenire in agricoltura sui danni del terremoto non è così facile. È anche per questo che l’Ana ha deciso di aggiungere un ulteriore intervento ai quattro inizialmente preventivati e ricostruire una stalla disastrata in quel di Visso (Macerata). La famiglia Sabatini si è trovata di punto in bianco senza abitazione e senza ricovero per gli animali che compongono la mandria - vacche, vitelli da carne e cavalli - mettendo in serio pericolo il lavoro di Maurizio, capofamiglia e allevatore. 

Inaugurazione a Visso dell’opera realizzata dall’Ana per il Centro Italia

Il prossimo 19 maggio, alle ore 12, l’Associazione Nazionale Alpini inaugurerà a Visso (MC) la seconda delle cinque opere progettate dai volontari ANA e finanziate con fondi raccolti dall’Associazione, a favore delle comunità delle quattro Regioni così tragicamente colpite dal terremoto.
A Visso l'Ana è intervenuta in aiuto alle attività agricole, in grave sofferenza dopo il sisma, e ha costruito, grazie all'impegno delle Sezioni di Como, Lecco, Monza e Valtellinese, una stalla di 450 mq e di un fienile di 180 mq.

Crédit Agricole Italia e Associazione Nazionale Alpini insieme per la ricostruzione di Accumoli

Una struttura polifunzionale per favorire il rilancio di Accumoli e del suo territorio. È questo il progetto dell’ANA che verrà finanziato anche grazie alla generosità dei tanti sottoscrittori che hanno aderito alla raccolta fondi promossa dalle società del Crédit Agricole in Italia, per le zone colpite dal sisma del 2016 e del 2017.

Milano: conferenza stampa Crédit Agricole-Ana sul progetto Accumoli

Martedì 20 febbraio, alle ore 11, presso la Galleria Crédit Agricole (in via Armorari 4, a Milano nei pressi del Duomo), Crédit Agricole Italia e l’Associazione Nazionale Alpini presenteranno l’iniziativa di sostegno alle popolazioni colpite dal sisma in Centro Italia e in particolare il progetto per la costruzione di un edificio polifunzionale ad Accumoli.

La solidarietà del fare

Nel cuore martoriato di Campotosto l’Ana ha voluto realizzare una struttura polivalente antisismica per offrire alla popolazione un punto di aggregazione sicuro in seguito ai gravi eventi sismici del 18 gennaio, che hanno drammaticamente sottratto al paese edifici pubblici, abitazioni private e attività commerciali.
Il 3 agosto 2017 sono iniziati i lavori per la costruzione di questa “Casa della comunità” di Campotosto, donata al Comune dall’Associazione Nazionale Alpini come struttura definitiva e antisismica progettata sulla base di tre esigenze cardine: sicurezza, funzionalità e armonia con il territorio. 

Inaugurato l’edificio polifunzionale per la popolazione di Campotosto

Il 25 novembre è stato inaugurato l’edificio polifunzionale realizzato dall’Ana per la popolazione di Campotosto (L’Aquila). Erano presenti il Presidente Sebastiano Favero e diversi consiglieri nazionali a scortare il Labaro dell’Ana, il ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti, il Commissario straordinario per la ricostruzione del Centro Italia Paola De Micheli, il Presidente della Sezione Abruzzi Pietro D’Alfonso, il comandante delle Truppe Alpine gen. Federico Bonato e il sindaco di Campotosto Luigi Cannavicci. 

Ultimo sopralluogo a Campotosto

Campotosto, ultimo sopralluogo prima dell’inaugurazione. Il Presidente Favero, il responsabile delle Grandi Opere Lorenzo Cordiglia e il Consigliere nazionale Antonello Di Nardo, insieme al Presidente della Sezione Abruzzi D’Alfonso, al comandante delle Truppe Alpine gen. Bonato e al sindaco del piccolo borgo abruzzese Luigi Cannavicci hanno fatto visita al cantiere ormai in fase di ultimazione. Dal 3 agosto scorso hanno lavorato incessantemente a turno, in squadre da 7/8, gli alpini della Sezione di Pordenone. Accanto a loro, i volontari di Trento che hanno montato il tetto offerto dalla Sezione e infine i volontari della Sezione di Vicenza per la posa del porfido dei marciapiedi esterni. La struttura di Campotosto sarà il primo dei 4 progetti realizzati dall’Ana per il Centro Italia che verrà completata e arredata entro il 25 novembre, giorno previsto per l’inaugurazione dell’opera donata al Comune e alla popolazione duramente colpita dal terremoto.

Campotosto: terminato il tetto dell’edificio polifunzionale, a breve il completamento dei lavori

Il primo dei 4 progetti Ana per il Centro Italia è in dirittura d’arrivo. Lo annuncia con soddisfazione Lorenzo Cordiglia, responsabile della Commissione Grandi Opere Ana.
A Campotosto i volontari di Trento hanno da poco terminato di realizzare il tetto donato dalla Sezione e hanno passato il testimone agli alpini di Vicenza che si stanno occupando della posa della pavimentazione esterna in porfido. Al contempo la squadra di Pordenone continua il lavoro all’interno dell’edificio polifunzionale e si occuperà, a breve, della piastrellatura e delle rifiniture.
In poco più di 2 mesi e mezzo di lavoro - la costruzione è iniziata lo scorso 3 agosto - gli alpini completeranno l’opera che sarà donata al Comune di Campotosto e alla popolazione.

ULTIMI ARTICOLI

L’Alpino settimanale televisivo (Puntata 72 – 20-05-19)

SOMMARIO - Nuova vita alle stele di Carpaneto Piacentino - Nella chiesa di Bruso batte un cuore alpino - Cala il sipario sull'Adunata del Centenario - Bistagno attende...