8.6 C
Milano
mercoledì, 28 Febbraio 2024

I ventotto rintocchi

La campanella della chiesetta che custodisce le spoglie del generale Emilio Battisti, ultimo comandante della divisione alpina Cuneense, scandisce nel silenzio ventotto rintocchi. C’è...

Il 70° raduno al Colle di Nava

Il 6 e 7 luglio appuntamento al Colle di Nava per il 70° raduno, organizzato dalla Sezione di Imperia. Sabato 6 è in programma la...

A Nava tra montagna e mare

Era il 17 settembre 1950 quando venne inaugurato al Colle di Nava il cippo dedicato ai Caduti della Campagna di Russia. Il Capogruppo di Sanremo, Giuseppe Colombo, d’accordo con le Sezioni di Genova, Savona e Imperia lo volle in quel tratto di scarpata che affianca la Statale 28, al confine tra Piemonte e Liguria perché da lì parte la strada che porta al Monte Saccarello, estremo lembo d’Italia dopo il secondo conflitto mondiale quando la Francia e un plebiscito avevano ridisegnato i confini lasciando dall’altra parte mezzo popolo brigasco. 

Il 68° raduno al Colle di Nava

Il 68° raduno nazionale al Colle di Nava, organizzato dalla sezione di Imperia al Sacrario della Cuneense, si svolgerà il 2 luglio mattina.
L'apertura sabato 1° luglio, alle ore 18 al Sacrario, con lo scoprimento della lapide in memoria dell'alpino Albino Carbone, del battaglione Ceva, Medaglia d'Argento al V.M. Alle ore 21, al Forte Centrale con la 19ª edizione di “Cantamontagna”: in concerto il Coro Ana Moncalieri (Sezione di Torino) e il Coro alpino Monte Saccarello della Sezione di Imperia.

Sulla strada del davai

Siamo saliti ancora una volta quassù, ai novecento metri del Colle di Nava, dove sessantasei anni fa i reduci della divisione Cuneense vollero innalzare un cippo che ricordasse i loro sfortunati compagni rimasti in terra di Russia. È l’alba di domenica 3 luglio. C’è il sole e un verde che abbaglia. Sulla statale 28, nel traffico, i forzati del mare affrontano la lunga discesa che li separa dall’agognata meta: la Riviera dei fiori è giù, a quaranta chilometri.

67° Raduno nazionale al Colle di Nava

Il 67° Raduno nazionale al Colle di Nava, organizzato dalla sezione di Imperia al Sacrario della Cuneense, si svolgerà il 3 luglio dalle ore 9,15.

A Nava per chi non fece ritorno

Il suggestivo rintocco della campana a morto accompagna il lento procedere dell’alpino col cuscino di fiori verso la chiesetta dove riposano i resti del generale Emilio Battisti. I reduci della Cuneense attendono che il trombettiere termini le struggenti note del Silenzio quindi entrano assieme per porgere il saluto al “loro” generale. Si conclude così il 66º raduno al Sacrario della divisione Cuneense al Colle di Nava: dal 1950 i reduci della Divisione martire non mancano all’appuntamento per rendere omaggio a chi non è tornato dalla Russia.

Il 5 luglio, 66° Raduno al Colle di Nava

Il 66° Raduno degli alpini al Colle di Nava, organizzato dalla sezione di Imperia, è in programma il 5 luglio prossimo.

Monumenti viventi

“Gesù dov’eri? Dov’eri settant’anni fa? Dov’eri quando i reduci erano in Russia a 19, 20 anni?”. Con queste parole don Alberto Casella, cappellano della sezione di Imperia, ha aperto l’omelia, alla Messa celebrata in occasione del 65° raduno nazionale al Colle di Nava, il 6 luglio scorso. “Non ho risposte – ha continuato don Casella – ma vi leggo le parole di chi ha vissuto sulla propria carne quei momenti”.

“Eravamo una famiglia, non solo soldati…”

Silenzio al Sacrario del Colle di Nava. In piedi, uno accanto all’altro, gli ultimi reduci della gloriosa Divisione Cuneense rendono omaggio al generale Emilio Battisti e ai Caduti fra i quali volle riposare per sempre. Le loro mani salgono lentamente alle tese dei cappelli, nel fisico il peso degli anni, nelle parole tanta voglia di raccontare. Narrano della ritirata, della prigionia, accennano alle sofferenze che hanno patito nell’animo e nel corpo, e sono tutti d’accordo quando qualcuno di loro dice che laggiù “non ci siamo persi d’animo perché non eravamo solo dei soldati, eravamo una famiglia”. Ed essere a Nava, in fondo, è come partecipare ad un incontro di famiglia a cui non si vuole mancare.

Raduno al Colle di Nava

Domenica 1° luglio la sezione di Imperia organizza l’annuale Raduno al Colle di Nava, in memoria dei Caduti della “Cuneense”. Parteciperà alla manifestazione il presidente nazionale Corrado Perona.

Ai reduci: “Impariamo da voi virtù e coraggio”

Per la sessantaduesima volta sul Colle di Nava sono stati ricordati i 13.470 Caduti e dispersi della Divisione Cuneense e onorati i reduci presenti al pellegrinaggio. Sotto un bel cielo azzurro spruzzato qua e là dalle nuvole si sono dati appuntamento domenica 3 luglio tantissimi alpini del 1° raggruppamento, con 20 vessilli (tra cui quelli di Francia e Brasile) e oltre 150 gagliardetti.

ULTIMI ARTICOLI

“Cerco un uovo amico” a sostegno della ricerca scientifica sui tumori...

L’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma ha avviato, con il patrocinio morale dell’Associazione Nazionale Alpini, la campagna di Pasqua “Cerco un uovo amico”,...