19.4 C
Milano
domenica, 26 Settembre 2021

Messa con Mons. Delpini per il 10° anniversario di don Gnocchi Beato

Venerdì 25 ottobre, alle ore 10.30, al santuario presso il Centro IRCCS “S. Maria Nascente” di Milano (via Capecelatro 66), verrà celebrata una Messa...

Lodi: serata dedicata a don Gnocchi

Il 22 marzo il gruppo alpini di Lodi organizza, in collaborazione con la Fondazione Don Gnocchi, una serata dedicata al cappellano alpino. L’appuntamento è...

Celebrazioni nel 63° anniversario della morte di don Gnocchi a Milano e Viterbo

Giovedì 28 febbraio, alle ore 10.30, al santuario diocesano presso il Centro IRCCS “S. Maria Nascente” di Milano (via Capecelatro, 66), in occasione del 63° anniversario...

“Corrado Perona si racconta…”, serata a Torino

Una serata per parlare di alpini e di alpinità. E’ questo il tema dell’incontro organizzato dalla Sezione di Torino il prossimo 18 aprile, alle ore 21, nella sede di via Balangero 17.
La storia delle penne nere e della nostra Associazione verrà raccontata da uno dei più amati protagonisti degli ultimi anni: il presidente emerito dell’Ana Corrado Perona.

Adesso tocca a noi

Tra tanti eroi alpini la Chiesa ora annovera un altro Beato. È avvenuto a Vigevano, in mezzo alle risaie della Lomellina, tra Milano culla dell’Ana, Borgolavezzaro dove Cesare Ricotti Magnani volle gli “Alpini” e ad una manciata di chilometri da Gravellona dove l’Ana ha costruito una casa domotica per i reduci alpini inabili, ora affidata a Luca Barisonzi. Gli alpini sono ovunque, dove ci sia tenacia o operosità. Lo vediamo arrivando in questa terra dove l’acqua riaffiora dalla falda freatica del Monte Rosa e da invadente e ostile, gestita e incanalata è resa amica e risorsa in un reticolato di risaie e canali. Ma Teresio Olivelli è nato a Bellagio, dove la sua famiglia di Zeme Lomellina si era trasferita per lavoro, sino a quando tornò in Lomellina, a Mortara.

Messa a Milano per il 62° della morte di don Gnocchi

Mercoledì 28 febbraio, alle ore 10.30, al santuario presso il Centro IRCCS “S. Maria Nascente” di Milano (via Capecelatro, 66), in occasione del 62° anniversario della morte del Beato don Carlo Gnocchi, verrà celebrata una Messa presieduta dal vescovo della diocesi di Parma, monsignor Enrico Solmi e concelebrata da don Vincenzo Barbante (presidente della Fondazione Don Gnocchi), da mons. Angelo Bazzari (presidente onorario) e don Maurizio Rivolta, rettore del santuario del beato don Gnocchi.

A Vigevano il rito di beatificazione di Teresio Olivelli

Sabato 3 febbraio 2018, alle ore 10,30, avrà luogo a Vigevano il rito di beatificazione del Venerabile Teresio Olivelli, alpino della Tridentina ucciso in odio alla fede - come recita il decreto di promulgazione - nel lager di Hersbruck (Germania).
La celebrazione sarà presieduta dal cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, concelebrata dal vescovo di Vigevano, mons. Maurizio Gervasoni, da altri presuli e sacerdoti.

Messa a Gemona in ricordo di don Gnocchi, nel 145° delle Truppe Alpine

Sabato 21 ottobre, alle ore 17, nel Duomo di Gemona del Friuli (Ud) verrà officiata una Messa in ricordo del cappellano alpino don Carlo Gnocchi, nell’8° anniversario della beatificazione e nel 145° anniversario di fondazione delle Truppe Alpine.

Una stella alpina

È il 18 giugno scorso. Con una mail essenziale, com’è nel suo stile, il direttore generale ci comunica che il giorno precedente il Papa ha dichiarato ufficialmente che il martirio di Teresio Olivelli, nel campo di concentramento di Hersbruck il 17 gennaio del 1945, è avvenuto in odio alla fede. Tradotto vuol dire che tra poco, non appena sarà concordata la data tra il Vaticano e la Diocesi di Vigevano, l’alpino Teresio Olivelli sarà proclamato ufficialmente Beato. Davanti a una notizia di questa portata, da giornalista mi chiedo quali possano essere le reazioni di un alpino. 

Teresio Olivelli sarà proclamato Beato

L’alpino Teresio Olivelli sarà proclamato Beato. Ad un anno e mezzo dall’elezione a Venerabile, con il riconoscimento delle virtù eroiche, lo scorso 16 giugno Papa Francesco ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare i decreti riguardanti il martirio di Teresio Olivelli, laico, ucciso in odio alla Fede il 17 gennaio 1945 nel lager tedesco di Hersbruck.

Le ali di Cino

Il 23 marzo scorso se n’è andato Cino Tortorella, noto a tutti per il suo personaggio televisivo più famoso, il bonario Mago Zurlì, nei panni del quale condusse per tanti anni lo Zecchino d’Oro in tv. Non sono però in molti a sapere che Cino (Felice) era stato anche alpino, anzi, un alpino “con le ali”! Il suo servizio di leva lo fece, infatti, nel lontano 1954, nel primo plotone alpini paracadutisti della brigata Taurinense.

Celebrazione per il 61° della morte di don Gnocchi

Martedì 28 febbraio, alle ore 10.30, al santuario presso il Centro IRCCS “S. Maria Nascente” di Milano (via Capecelatro, 66), in occasione del sessantunesimo anniversario della morte del Beato don Carlo Gnocchi, nel giorno del Transito in Cielo, verrà celebrata una Messa presieduta da don Vincenzo Barbante (presidente della Fondazione Don Gnocchi) e concelebrata da don Maurizio Rivolta, rettore del santuario del beato don Gnocchi.

ULTIMI ARTICOLI

Consiglio straordinario a Costalovara

Il Consiglio Direttivo Nazionale dell'Associazione si è incontrato al Soggiorno Alpino di Costalovara per una riunione straordinaria, resasi necessaria per approfondire argomenti che i...