Inaugurazione del Centro polifunzionale ad Arquata

0
2188

Domenica 14 aprile, dopo pochi mesi di lavoro dei volontari delle Sezioni alpine, alla presenza del Labaro e dei vertici dell’Associazione, sarà inaugurato il Centro polifunzionale dell’Ana ad Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno.

Passata la fase dell’emergenza (in cui l’Ana è stata presente nei territori colpiti dal sisma con i propri volontari per oltre 15mila giornate di lavoro) si è passati alla realizzazione di cinque interventi per realizzare altrettante strutture. I progetti, uno per ognuna delle regioni interessate dal sisma, resi possibili dalle offerte raccolte (oltre 2,4 milioni di euro), sono stati scelti dopo aver consultato sindaci ed alpini locali, prevedendo la realizzazione di strutture polifunzionali per rispondere tempestivamente alle esigenze di aggregazione della gente.

Gli interventi riguardano Campotosto per l’Abruzzo, Accumoli per il Lazio, Preci (Norcia) per l’Umbria ed Arquata del Tronto per le Marche, oltre ad una stalla a Visso (Macerata).

L’edificio di Arquata rappresenta un’innovazione per la vita che si sta sviluppando nei villaggi temporanei. La struttura è destinata a tre attività collettive: una sala polifunzionale di 80 posti per eventi e dibattiti, tre uffici per professionisti che hanno perso il loro ambiente di lavoro e la sede del Gruppo alpini locale.

Davanti al Centro Ana di Borgo c’è una piccola piazza in cui sorge il monumento del gruppo Alpini, che ha resistito al sisma ed è divenuto simbolo di rinascita. L’edificio è in regola con le moderne regole antisismiche, corredato delle necessarie dotazioni termiche ed impiantistiche. Il disegno ricorda una capanna alpina posta ai piedi del Monte Vettore, cima più alta dei Monti Sibillini, una sorta di avamposto al Rifugio Ana “M.o. Giacomini” sul passo di Forca di Presta.

La realizzazione è stata affidata ad una ditta di provata competenza in tema antisismico. Le finiture sono state realizzate dai volontari dei Gruppi alpini, soprattutto bresciani. Importante la compartecipazione economica del Four Club One Vision (composto da Club 41, Round Table, Ladies Circle Italia e Club Agora Italia) che fra gli scopi associativi  ha anche quello di favorire iniziative al servizio della collettività. 

Programma

  • Ore 10,30 ammassamento vessilli e gagliardetti nel piazzale zona municipio
  • Ore 10,55 arrivo del Labaro dell’Associazione Nazionale Alpini
  • Ore 11,00 corteo dal piazzale Municipio alla nuova struttura da inaugurare
  • Ore 11,15 Arrivo della massima autorità
  • Ore 11,20 Alzabandiera
  • Ore 11,25 Presentazione dell’opera a cura del responsabile commissione Grandi Opere
  • Ore 11,35 Allocuzioni autorità
  • Ore 12,00 Benedizione della struttura ed inaugurazione con taglio del nastro
  • Ore 12,10 Visita della struttura
  • Ore 12,30 Termine cerimonia con buffet in struttura predisposta zona municipio