Sisma in Centro Italia: iniziati i lavori ad Accumoli

0
705

Ad Accumoli (Rieti) sono iniziati i lavori per la costruzione dell’edificio polifunzionale, progettato per favorire il rilancio del territorio devastato dai terremoti del 2016 e 2017. L’impresa di Giuseppe Pulvini, capogruppo di Noventa Vicentina che ha messo a disposizione mezzi e lavoro dei dipendenti chiedendo solo il rimborso del carburante, ha iniziato l’attività di sbancamento della terra per costruire le fondamenta e, se non ci saranno ritardi sul cronoprogramma, le squadre Ana potranno iniziare a lavorare in cantiere a fine ottobre-inizio novembre per completare l’opera nell’estate del 2023.

Il progetto dell’Associazione per Accumoli, già definito e presentato nei primi mesi del 2018, ha dovuto sottostare ai tempi della burocrazia che ha fatto slittare per lunghi mesi tutte le attività previste e già programmate, tanto che la posa della prima pietra era stata ufficialmente celebrata un anno fa.
L’edificio ricettivo verrà realizzato su tre livelli di circa 200 mq ciascuno. Sarà a disposizione dei cittadini e degli utenti che vogliono visitare il territorio, in modo da garantire importanti benefici economici, occupazionali e d’immagine e che andrà a colmare il vuoto di un’offerta turistica sinora limitata.

Quello di Accumoli è uno dei progetti che l’Associazione Nazionale Alpini ha in cantiere, e in buona parte già realizzato, per aiutare le popolazioni del Centro Italia dopo il terremoto ed è stato reso possibile grazie alle donazioni di privati e dei soci Ana, nonché al lavoro gratuito dei volontari dell’Associazione che si sono occupati della fase progettuale e verranno impiegati in alcune attività edili.

Tra i grandi donatori dell’edificio di Accumoli ci sono il Lions Clubs International Foundation e Crédit Agricole Italia, che ha aperto una sottoscrizione alla fine del 2016, raccogliendo circa 130 mila euro. A questi si sono aggiunti poi 170 mila euro versati attraverso il Fondo Beneficenza dal Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, portando il totale del contributo a 300 mila euro.