Il saluto alla Taurinense al rientro dal Libano

0
5

Si è svolta presso la caserma “Montegrappa” di Torino la cerimonia di rientro del contingente italiano su base “Taurinense” impiegato in Libano nell’ambito della missione UNIFIL. Alla presenza dello stendardo di guerra del Reggimento Nizza Cavalleria (1°) e della bandiera di guerra del Reggimento Logistico “Taurinense”, il Generale Franco Federici ha ringraziato il personale impegnato nella missione, che ha operato “con ferrea volontà per garantire la stabilità e la pace in Libano, sotto un’unica bandiera, quella delle Nazioni Unite”.

Oltre all’incessante attività operativa, la “Taurinense” ha promosso e realizzato importanti progetti di cooperazione civile-militare a favore della popolazione locale. La missione ha rappresentato il battesimo operativo del Comando brigata italo-francese: 17 militari dell’esercito francese, infatti, hanno operato nell’ambito dello staff del contingente. La missione UNIFIL ha rappresentato la prima volta degli alpini in Libano.

Alla cerimonia hanno presenziato le più alte autorità civili e militari della città di Torino e i vertici dell’Ana con il presidente Sebastiano Favero che ha scortato il Labaro. Il Generale Federico Bonato ed il Generale Alberto Primicerj, Comandante delle FOTER, che ha indirizzato il suo “bentornati a casa” agli uomini ed alle donne del contingente.

Il discorso del gen. Federici »