Il Libro Verde della Solidarietà

Sezioni e gruppi Ana si adoperano nel corso dell’anno per aiutare il prossimo, sulla spinta del motto “Onorare i morti aiutando i vivi”. Ecco dunque gli alpini divenire in cento e cento paesi punto di riferimento per l’emergenza, dare vita a iniziative di solidarietà e di protezione civile, accorrere in occasione di grandi e piccole calamità, partecipare a manifestazioni pubbliche, raccogliere fondi da destinare a istituti o enti di assistenza e istituzioni locali, concorrere alla raccolta di generi alimentari di prima necessità indetta dal Banco Alimentare e assistere opere missionarie in ogni parte del mondo. 

Dal 2001 tutto questo fiume di generosità confluisce in un libro, il Libro Verde della Solidarietà. E’ un rendiconto approssimato… per difetto: perché gli alpini sono restii a dire ciò che fanno di bene, quindi non sempre registrano e comunicano il frutto del loro lavoro. Nonostante queste reticenze il risultato è grandioso!

Nel 2020, anno in cui si è sviluppata la pandemia di Coronavirus, gli alpini hanno moltiplicato gli sforzi su tutto il territorio nazionale e il loro impegno è stato riassunto in un Libro Verde speciale intitolato Libro Verde emergenza sanitaria che prende in esame il periodo dal 1° febbraio al 30 settembre 2020.