News

Il 41° pellegrinaggio in Adamello


  Argomento: Adamello


Sfidando il cattivo tempo centinaia di alpini provenienti dal versante bresciano e trentino sabato 24 si sono incontrati a Cima Bruffione, a quota 2550, per commemorare i Caduti della Guerra Bianca e per ricordare don Onorio Spada, cappellano militare sul fronte Russo, medaglia di Bronzo al Valor Militare.

Alla S. Messa celebrata dal vescovo di Trento mons. Luigi Bressan erano presenti il senatore alpino Ivo Tarolli, il Capo di Stato maggiore dell'Esercito, generale Giulio Fraticelli, il comandante delle Forze operative terrestri generale Cosimo D'Arrigo, il comandante delle Truppe alpine generale Bruno Iob, il prefetto di Brescia Maria Teresa Cortellezza Dell'Orco, numerosi sindaci della zona e un plotone del 33º battaglione dei Gebirgsjaeger di Mittenwald. Per l'Associazione Nazionale Alpini c'erano il presidente Corrado Perona che, con i consiglieri nazionali, ha scortato il Labaro dell'ANA fino in vetta. Tanti anche i vessilli e i gagliardetti in rappresentanza delle sezioni e dei gruppi dell'Associazione.

Domenica 25 le celebrazioni si sono spostate in valle, a Condino, paese che diede i natali a don Spada, per la S. Messa e per festeggiare il 70º anniversario del locale gruppo guidato da Elvino Butterini. La sfilata per le vie del paese è stata aperta dalla Fanfara della 'Julia' e da un plotone del 5º Alpini di Vipiteno. Quindi le autorità civili e militari e un migliaio di penne nere con i vessilli delle sezioni di Biella, Bolognese Romagnola, Brescia, Cadore, Colico, Como, Gorizia, Lecco, Milano, Parma, Salò, Varese, Vercelli e Verona.

Durante la S. Messa celebrata nella piazza antistante il cinquecentesco Palazzo alla Torre, mons. Giovanni Danzi, segretario della Pontificia commissione per il governatorato vaticano, ricorrendo quest'anno il 20º anniversario del pellegrinaggio del Papa in Adamello, ha letto un messaggio inviato dal Santo Padre. (m.m.)

Leggi la cronaca completa

Redazione L'Alpino   26/07/2004

Commenti 0

 

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits