Esercitazione in montagna per 5° Alpini, Ana e Soccorso Alpino

0
645

Si è conclusa in Val di Scalve l’esercitazione “Saved Souls II”, di ricerca e soccorso in ambiente montano. Nei pressi dell’abitato di Schilpario (Bergamo) le squadre del 5° Alpini, gli operatori del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico locale, una squadra alpinistica della Sezione ANA di Bergamo con l’ausilio di droni-UAV e i Carabinieri della stazione di Vilminore (Bergamo) hanno condotto un’esercitazione di 24 ore volta a mettere alla prova le capacità di intervento – e di coordinamento – di personale appartenenti a diverse istituzioni, in attività di ricerca e soccorso di persone disperse in montagna.

Al termine dell’attività il pubblico ha potuto visitare una mostra di materiali, mezzi ed equipaggiamenti in dotazione al 5° Alpini. Nell’occasione il comandante, col. Ruggero Cucchini, ha sottolineato l’importanza di questo tipo di attività nel migliorare le capacita “dual use” del reparto e ha ringraziato la cittadinanza di Schilpario e il gruppo alpini locale per l’accoglienza, in linea con lo spirito di Corpo che accomuna gli alpini, in armi e in congedo.

La ricerca dei dispersi in notturna.
La pianificazione degli interventi di soccorso.
Una parte fondamentale dell’esercitazione: il ritrovamento di un ferito.