Gli orobici pigliatutto

    0
    35

    A Cremeno (sezione di Lecco) il 31 Campionato Nazionale A.N.A. di corsa individuale in montagna.

    15 Settembre 2002. Giornata con cielo di cobalto, monti circostanti con splendidi colori di fine estate, popolazione autoctona, villeggianti plaudenti e tanti alpini, hanno fatto da preziosa cornice al 31 campionato nazionale A.N.A. di corsa in montagna individuale perfettamente organizzato in quel di Cremeno dagli alpini valsassinesi per conto della sezione A.N.A. di Lecco.
    La gara comprendeva quattro categorie di soci ANA fino agli anni 39, ai 49, ai 59 ed oltre i 60) pi una militare con classifica a parte. Il tracciato, interessante a detta degli oltre 240 atleti provenienti da ben 25 sezioni, snodava su due diverse distanze: di km. 12 per le prime due categorie (dislivello di 500 metri) e la met per le rimanenti terza e quarta.
    Manifestazione di contorno iniziata il sabato precedente con il tradizionale corteo per le vie imbandierate dell’ospitale localit montana, animato dalla banda sezionale di Lecco e variegato dai colori dei vessilli Lecco, Bergamo, Monza, Luino, Combattenti e Reduci Cassina e Coro Valsassina) e dai moltissimi gagliardetti alpini del territorio. Alzabandiera, allocuzioni di rito, omaggio floreale ai Caduti presso il Sacrario San Rocco la celebrazione della S.Messa da parte del parroco e solennizzata dal Coro Valsassina, hanno conferito un particolare rilievo a tutta la cerimonia.
    Domenica la gara valorizzata dalla presenza del presidente nazionale Beppe Parazzini, il quale esprimeva parole d’elogio per gli organizzatori e la soddisfazione veder cos tante giovani penne nere cimentarsi sportivamente, concludendo: …oggi sono felice di essere qui in Valsassina e nonostante gli attacchi esterni vedo ancora molta alpinit giovanile che mi rende felice. Sono sicuro che questo spirito potr continuare in futuro se la Lombardia, terra notoriamente alpina, potr ospitare un reparto lombardo di penne nere in armi. Cosa da troppo tempo inutilmente promessa sia dai politici, sia dalle istituzioni militari.
    Ad ogni buon conto noi continueremo per la nostra strada, perch siamo nel giusto, senza pretendere rendiconti se non morali.. Con la conduzione di Dario Busi, altri interventi sullo stesso tema da parte del presidente della sezione di Lecco, Luca Ripamonti, del sindaco Valsecchi, dal presidente della Comunit Montana e da Giovanni Devizzi, capogruppo degli alpini di Cremeno. Non poteva mancare l’intervento e l’impegnato lavoro organizzativo del responsabile dello sport nazionale Attilio Martini, coadiuvato dai consiglieri nazionali Bruno Serafin e Giorgio Sonzogni. Non hanno voluto mancare, oltre sindaco di Cremeno, anche i primi cittadini valsassinesi di Cassina, Moggio e un assessore di Barzio. Tutti hanno testimoniato la notevole partecipazione e la bellezza del percorso.




    • Classifica prima e seconda categoria Km. 12:
      1 Cristian Terzi (Ana Bergamo) in 45’27 e primo assoluto 2 Danilo Bosio (Ana Bergamo) 3 Michele Semperboni (Ana Bergamo) 4 Massimo Colombo (Ana Lecco) 5 Isidoro Lavagna (Ana Bergamo) 6 Alfio Mozzi (Ana Sondrio) 7 Luciano Bosio (Ana Bergamo) 8 Davide Bonansea (Ana Pinerolo) 9 Roberto Piras (Ana Bergamo) 10 Paolo Bert (Ana Pinerolo) seguono altri 134 classificati.


    • Classifica terza e quarta categoria Km. 6:
      1 Alfredo Pasini (Ana Bergamo) in 25’07 2 Gian Carlo Viel (Ana Pordenone) 3 Ivo Andrich (Ana Belluno) 4 Luciano Irroneo (Ana Sondrio) 5 Marco Morello (Ana Ivrea) 6 Pio Lot (Ana Pordenone) 7 Innocente Bruno (Ana Varallo Sesia) 8 Enrico Bigoni (Ana Bergamo) 9 Luciano Ruzzon (Ana Biella) 10 Enrico Longhi (Ana Lecco) seguono altri 63 classificati.


    • Classifica Alpini in Armi Km. 6:
      1 Nicola Invernizzi in 49’22 2 Daniel Cappelletti 3 Alessio Gamba


    • Trofeo Ugo Merlini alle Sezioni: 1 Sezione di Bergamo 2 Sezione di Lecco 3 Sezione di Sondrio Coppe artistiche, premi, omaggi per tutti ed un gustoso rancio allestito dagli alpini e simpatizzanti locali hanno chiuso una giornata di sport veramente indimenticabile.