Un’anteprima sulla 91ª Adunata di Trento

0
15

#alpiniadunata2018

In piazza Duomo a Treviso, sullo stand allestito da Trentino Marketing e Azienda Turismo di Trento da stamane sventola il vessillo con il logo dell’Adunata che, fra un anno esatto, chiamerà a Trento oltre mezzo milione di Alpini. Il logo e gli ideali che lo h anno ispirato (per gli Alpini sarà l’adunata della pace e della riconciliazione)sono stati illustrati e commentati nei vari interventi.

 

Nell’ordine hanno parlato il sindaco di Treviso Manildo, il vice sindaco di Trento Biasioli, l’assessore della Provincia Autonoma di Trento Mellarini, il presidente della Sezione ANA di Trento Pinamonti, il presidente del comitato organizzatore Trento 2108 (in sigla COA) Genovese, il presidente dell ’ANA Favero, e, per illustrare la genesi e il significato del logo, il vice presidente della Sezione ANA di Trento Frizzi.

Il logo dell’Adunata Trento 2018 ha certamente un grande impatto poiché è, da un certo punto di vista, innovativo per il mondo alpino e riveste – secondo l’autore – le caratteristiche che si erano poste all’attenzione: l’idea di pacificazione all’esito del centenario (ecco la colomba), il richiamo alla penna (che è anche coda della colomba) ed il simbolo numerico dell’adunata (91). Il nome della città di Trento è disegnato ispirandosi alla tecnica futurista di Depero.

Entusiastica l’accoglienza per un’opera grafica, forse capolavoro, che ricorda come in un mondo segnato da inimicizie, guerre ed altro, gli Alpini non sono per la guerra o le contrapposizioni, ma sono per le regole (la penna è il simbolo in tal senso) e memori di quanto è accaduto in passato diffondono la pace.

Tutto questo è stato più volte sottolineato accade ed accadrà a Trento, nel 2018, cent’anni dopo la fine della guerra che il papa Benedetto XV definì un inutile massacro. Nel corso della conferenza stampa è stata anche presentata la CARD ADUNATA TRENTO 2018, acquistabile dal prossimo settembre, che include la libera circolazione su tutti i trasporti pubblici della provincia di Trento, compresi i treni sulle tratte Trento – Bolzano – Verona – Bassano, oltre ad un ingresso per ognuno dei musei, castelli e attrazioni culturali convenzionati in Trentino.

Splendide anche le cartoline “Aspettando Trento 2018 ” che offrono seducenti inquadrature del Trentino turistico sempre unite però al messaggio di pace identificato dalla colomba.