L’anno dell’Adunata del Piave si apre all’insegna della cultura: premiati a Santa Caterina i vincitori del concorso “Parole attorno al fuoco”

0
82

#alpiniadunata2017

L’anno dell’Adunata del Piave si apre all’insegna della cultura, dell’amore per la montagna e dei valori alpini come la solidarietà: sono questi i tratti distintivi che hanno segnato la cerimonia di premiazione del concorso letterario nazionale “Parole attorno al fuoco”, domenica 8 dicembre alle 16 nel Museo di Santa Caterina. La 22a edizione, presentata dallo speaker ANA Nicola Stefani, ha assunto un rilievo particolare, in quanto inserita nel programma di eventi “Aspettando l’Adunata del Piave”. Ciò significa che, pur promossa com’è tradizione dal Gruppo Alpini di Arcade e dalla Sezione ANA di Treviso, gode quest’anno del sostegno delle altre Sezioni che organizzano il raduno nazionale alpino in calendario il prossimo maggio, ovvero: Conegliano, Valdobbiadene, Vittorio Veneto, insieme al patrocinio del COA, Comitato Organizzatore Adunata.

La valenza dell’evento è stata sottolineata dall’assessore alla Cultura del Comune di Treviso, del sindaco di Arcade e consigliere provinciale Domenico Presti, dal presidente COA e vicepresidente vicario ANA Luigi Cailotto, dai consiglieri nazionali ANA e componenti COA Renato Genovese e Michele Dal Paos, dal presidente di Sezione ANA Raffaele Panno (Treviso) portavoce anche dei colleghi Giuseppe Benedetti (Conegliano), Francesco Introvigne (Vittorio Veneto), Valentino Baron (Valdobbiadene); dal capogruppo alpini di Arcade Florindo Cecconato accanto al presidente del Comitato “Parole attorno al fuoco” Pino Gheller.

“La Montagna: le sue storie, le sue genti, i suoi soldati, i suoi problemi di ieri e di oggi” è il tema dell’edizione 2017 che ha decretato vincitore Stefano Talamini di Torri di Quartesolo (VI) con il racconto intitolato “L’Attilio”, seguito da Rita Mazzon di Padova con “La croce”, terzo classificato Adriano Stella di Spresiano (TV) con “Anasso e lo sconcio”. Tutti autori veneti.

La giuria, che ha valutato in complesso 59 elaborati giunti da tutta Italia, ha inoltre assegnato i premi speciali: Trofeo Capogruppo Cav. Ugo Bettiol per un racconto di attualità intitolato “Un posto riparato tra le montagne” a Davide Coltri di Caprino Veronese (VI) e la Rosa d’Argento Alpino Carlo Tognarelli – riservato alla storia con protagonista una donna – a Pieraugusto De Pin di Arcade (TV); il racconto “Una gerla appesa a Timau” ha per protagoniste le coraggiose portatrici carniche friulane ed è stato scritto da un collaboratore del settimanale diocesano “La vita del popolo”. I vincitori hanno ricevuto rispettivamente un trofeo e una rosa d’argento.

Tra i segnalati, oltre allo scrittore trevigiano Gian Domenico Mazzocato troviamo Mario Magagnin di Cison di Valmarino (TV), Martina Pastori di Rho (MI), Roberto Cipolato di Funo D’Argelato (BO), Jacopo Azzimondi di Sant’Ilario D’Enza (RE), Fiorella Borin di Milano, Davide Bacchilega di Lugo (RA).

A ciascun segnalato è stata consegnata una targa, mentre ai tre vincitori un trofeo e premi in denaro: 1.300, 800 e 500 euro, la cui metà verrà devoluta in beneficenza, seguendo le indicazioni dei premiati e dunque agli enti: Croce Verde di Zoldo, Gruppo Alpini di Arcade che li consegnerà alla scuola elementare, parrocchia di Arcade.

Il concorso nazionale “Parole attorno al fuoco”, oggi allietato dai canti del coro ANA di Preganziol diretto da Francesca Gallo, gode del patrocinio di Regione Veneto, Comune di Treviso, Comune di Arcade.

I vincitori del premio.