Articolo Alpino

Libro Verde: solidarietà straordinaria


  Argomento: Libro verde solidarietà

Articolo di tipo Articolo   pubblicato nel numero di Maggio 2014 dell'Alpino


Braccia sempre pronte a tendersi verso gli altri, a mostrarsi vicine a chi versi nel bisogno e sostanziarsi di gesti concreti, prosegue la “storia”, generosa, della solidarietà della grande famiglia verde: gli alpini continuano ad essere d’esempio per la nostra Italia, che ha bisogno, ora più che mai, di riscoprire la bellezza dell’impegno, spontaneo e disinteressato, per il bene comune e la gioia del dare, senza nulla chiedere in cambio.

Anche nel 2013, infatti, il grande cuore che alberga sotto il “cappello con la penna” ha pulsato forte: 2.114.995 ore di lavoro per opere di solidarietà, che, in termini economici, secondo il parametro adottato a computo, corrispondono a 58.204.662,40 euro ai quali bisogna aggiungere 6.865.411,50 euro ovvero le somme raccolte e donate da Sezioni e Gruppi, per un totale di 65.070.073,90 euro.

Sono questi i numeri della solidarietà pubblicati sul Libro Verde 2013, ragguardevoli, anche se sono mancati all’appello molti gruppi, che sappiamo si prodigano per le loro comunità, ma sono restii a darne notizia. È pur vero, per dirla col Manzoni, che “cui fu donato in copia/doni con volto amico/con quel tacer pudico/che accetto il don ti fa”, ma, perché il mosaico della solidarietà alpina si completi, corre l’obbligo di rinnovare loro, pressante, l’invito ad abbandonare ogni forma di ritrosia e ad apportarvi la propria tessera.

Un libro, questo della 14ª edizione, rivisitato nel formato e nella veste grafica e reso più snello anche nei contenuti, presentato, dietro interessamento e regia del consigliere nazionale Corrado Bassi, il 2 aprile scorso a Bologna, nella prestigiosa sede della regione Emilia-Romagna, a rinsaldare lo storico legame che la unisce all’ANA.

Di tutto riguardo il parterre, con la presenza dell’assessore regionale alla Protezione Civile Paola Gazzolo, che ha fatto gli onori di casa, del sindaco di Finale Emilia Fernando Ferioli, del sindaco di Cento Piero Lodi, dell’assessore all’Ambiente della provincia di Bologna Emanuele Burgin e di alcuni assessori del comune di Novi di Modena che hanno voluto rinnovare la propria gratitudine agli alpini. Per l’Associazione hanno presenziato il presidente nazionale Sebastiano Favero, il vice presidente Nino Geronazzo, il presidente della Commissione Centro Studi ANA e Sacrari Luigi Cailotto, il coordinatore nazionale della Protezione Civile Giuseppe Bonaldi, i consiglieri nazionali Curasì, Lavizzari, Minelli, Pandolfo e Robustini e i presidenti delle cinque Sezioni della regione.

L’assessore Gazzolo ha affermato: “Siamo orgogliosi di ospitare questo evento. Il Libro Verde racconta un impegno che continua da sempre e che di giorno in giorno si completa di pagine nuove, pagine di solidarietà e generosità”. E ha rimarcato come il contributo di migliaia di alpini, durante le emergenze che negli ultimi anni la Regione aveva dovuto affrontare, fosse risultato fondamentale e prezioso. Gli ha risposto il presidente Favero: “Abbiamo lavorato, con voi, per cercare di risollevare un territorio duramente colpito in poco tempo da due gravi calamità, in cambio, però, abbiamo avuto il calore della sua gente straordinaria che ci ha dato un esempio di grande dignità e forza di volontà”.

Salvatore Robustini

  02/05/2014

Commenti 0

 

2002/2017 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits