'San Maurizio': un coro giovane, che cammina

    0
    42

    Il coro San Maurizio nasce nel 2000 nell’ambito e per volontà del gruppo alpini di Vigasio ed è iscritto all’albo dell’Associazione Gruppi Corali Veronesi. La tradizione vuole che Maurizio e altri legionari romani fossero flagellati e decapitati per essersi rifiutati di sacrificare agli dei, prima di muovere contro i ribelli in Gallia (206 d.C.).

    Salito agli o­nori degli altari, San Maurizio è stato assunto a patrono degli alpini da Papa Pio XII come esempio del guerriero cristiano che nella necessità delle armi unisce valore e virtù, nobiltà e pietà, eroismo e fede. Fin dal 1987 il gruppo alpini di Vigasio si è ispirato al nostro Patrono per premiare personaggi, locali e non, che si distinguono per i valori di generosità nei confronti dei più bisognosi.

    Proprio dopo aver assistito all’esibizione di alcuni cori in occasione del Premio San Maurizio 2000 , anche presso il gruppo alpini di Vigasio si è sentita la necessità di formare un proprio coro. E così l’8 novembre del 2000, sotto la guida del maestro Claudio Bernardi, si è riunito il primo nucleo, dapprima di soli alpini e successivamente anche di amici degli alpini, che ha dato vita all’attuale coro.

    Oggi il coro San Maurizio , presieduto da Claudio Montresor, è formato da una trentina di elementi e dispone di un repertorio di cante riconducibili principalmente allo spirito alpino, non mancando brani sacri, profani e popolari. Il coro San Maurizio , pur rimanendo una giovane realtà, ha avuto modo di esibirsi più volte riscuotendo numerosi e lusinghieri consensi.

    (Brubell)