Gli alpini dell’8° consolidano la capacità di operare nei centri abitati

0
1839

​​​​​​Al Centro di Addestramento Tattico di 2° livello di Brunico gli alpini dell’8° reggimento hanno partecipato all’esercitazione “Aquila 12/2023”, la cui finalità era quella di consolidare e migliorare le capacità di operare nei centri abitati.

L’attività complessa, incentrata su realismo e innovazione in uno scenario warfighting ad alta intensità, è durata due settimane e ha consentito agli alpini di addestrarsi al combattimento in aree urbanizzate mediante l’impiego dei moderni sistemi di simulazione in dotazione all’Esercito.​

Militari e mezzi sono stati geolocalizzati per tutta la durata dell’esercitazione e, grazie ai sensori in grado di interagire con il segnale laser emesso dall’arma, sono stati riprodotti esattamente traiettorie balistiche ed effetti del fuoco.​

Tutti i dati raccolti e analizzati hanno permesso di ottenere lezioni apprese sugli aspetti operativi da potenziare, migliorare o correggere. Particolarmente utile la raccolta dei dati afferenti al corretto utilizzo delle procedure sanitarie attuate dai soccorritori militari, presenti all’interno delle unità.​