Luigi Sala è “andato avanti”

0
573
Luigi Sala (a destra) in sfilata all'Adunata di Asiago nel 2006, di scorta al vessillo della Sezione di Ivrea.

Luigi Sala, “Gigetto” come tutti lo ricordano, è “andato avanti” ieri, 3 luglio. Aveva 78 anni. Dopo la naja come sottotenente nel battaglione Bolzano, 6° Alpini, per oltre 50 anni è stato parte attiva della famiglia alpina, ricoprendo per più mandati la presidenza della Sezione di Ivrea (dal 1983 al 1987, nel biennio 1996-1997 e ancora dal 2005 al 2007). Tra le tante iniziative di quegli anni ricordiamo l’idea di promuovere la ricostruzione del Monumento del Redentore sul Mombarone che dal ‘48 era in rovina.

Dirigente di banca ha messo la sua professionalità al servizio della Sede Nazionale con l’incarico di revisore dei conti dal 1986 al 1995 e dal 2007 al 2016, anni in cui era stato anche il contabile in occasione della sistemazione dell’Asilo Sorriso, edificato dall’Associazione a Rossosch (Russia).

Il presidente dell’Ana Sebastiano Favero ha espresso il suo cordoglio ai cari e in particolare alla moglie Margherita, premiata dall’Associazione giornalista dell’anno all’Adunata di Udine, appuntamento a cui Luigi, nonostante la salute instabile, non aveva voluto mancare.