Il 2° Alpini in festa a Cuneo

0
208

Si è conclusa a Cuneo la festa di corpo del 2º reggimento alpini che, ogni anno, commemora i fatti d’arme della Prima guerra mondiale che portarono, tra il 5 e il 7 giugno del 1916, alla conquista di Monte Fior e Monte Castelgomberto, in occasione della quale gli alpini del Doi si distinsero in combattimento e la cui bandiera fu decorata di medaglia d’Argento al Valor Militare.

In concomitanza del 150° anniversario della costituzione delle Truppe Alpine dell’Esercito e del 70° della brigata alpina Taurinense il reggimento ha condiviso con la comunità cuneese una giornata all’insegna della tradizione e della modernità.

In piazza Galimberti, alla presenza delle autorità civili e del comandante della Taurinense, generale di Brigata Nicola Piasente, ha avuto luogo la cerimonia militare che ha salutato, tra l’altro, il Battaglione alpini “Saluzzo” rientrato dalla Lettonia dove è stato impiegato per sei mesi nell’ambito dell’Operazione NATO “Baltic Guardian”. Il “Saluzzo”, che rappresenta la componente operativa del 2° Alpini, ha, inoltre, recentemente concluso il proprio turno semestrale nel quadro dell’operazione Strade Sicure, nelle città di Ventimiglia, Torino e Genova.

Preceduti dalla Fanfara della Taurinense, la Bandiera di Guerra del reggimento e i reparti in armi hanno sfilato da via Roma a Piazza Galimberti, luogo della cerimonia, dove il pubblico ha visitato la mostra di mezzi e materiali di ultima generazione in dotazione alle Truppe Alpine dell’Esercito allestita dal 2°, alla quale si è aggiunta la rievocazione realizzata dal Gruppo storico del Doi che ha ripercorso i 150 anni del Corpo attraverso le uniformi in uso dal 1882 agli anni 2000.