L’articolo de “La Repubblica” di Paolo Griseri

0
10936

Nei giorni scorsi il Presidente Favero aveva inviato una lettera al direttore de “La Repubblica” in ordine all’articolo di Paolo Griseri, apparso il 16 aprile, a pag. 8, in cui in merito all’evolversi dell’epidemia di Covid-19 in Piemonte, si afferma: “Pressapochismo, clamorosi errori di organizzazione. Più che la cronaca dell’emergenza sembra il resoconto di un’allegra adunata degli alpini”.
Riportiamo di seguito l’articolo e lo scambio di corrispondenza tra il Presidente Favero e il giornale.

L’articolo de “La Repubblica”:

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?
Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [64.55 KB]

La lettera del Presidente Favero al direttore de “La Repubblica”:

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?
Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [1.36 MB]

La risposta del giornalista Griseri:

Caro Presidente Favero,
lungi da me l’idea di infangare l’immagine degli Alpini che, come giustamente lei sottolinea, si sono distinti, anche nelle attuali dolorose circostanze, per efficienza e rapidità di intervento. Il mio riferimento, come Lei avrà certamente colto, era al clima di spensieratezza delle adunate. Che mi riprometto di cogliere, se le circostanze me lo consentiranno, in occasione della 93ª in programma a Rimini, nel mese di ottobre. Con stima,

Paolo Griseri 
La Repubblica

L’invito di Favero:

Caro Griseri,
prendo atto con piacere della sua precisazione e della considerazione che lei ha della nostra Associazione.
Non posso però esimermi dal sottolineare che nel suo articolo le adunate degli alpini non
erano additate ad esempio di evento spensierato, ma utilizzate come pietra di paragone
per una gestione dell’emergenza “pressapochista” ed infarcita di “clamorosi errori di
organizzazione”.
Al di là di quella che probabilmente voleva essere una battuta, per quanto infelice, sarò
ovviamente lieto della sua partecipazione come inviato alla prossima Adunata nazionale
degli alpini, che ci auguriamo tutti di poter tenere nel mese di ottobre a Rimini.
Sarei comunque lieto di poter illustrare al suo quotidiano anche tutte le attività dell’Ana ed
i suoi progetti, che mirano in un prossimo futuro a coinvolgere i giovani italiani in attività di
servizio a favore del Paese. Le auguro un buon lavoro,

Sebastiano Favero
Presidente dell’Associazione Nazionale Alpini