Gli alpini di Varese sostengono l’AIL donando le uova ai medici

0
181

Quest’anno i volontari dell’Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma (AIL) non potranno, nell’emergenza Coronavirus, essere presenti nelle nostre piazze, come accade da anni, per raccogliere un contributo in cambio delle uova di cioccolato.

Così gli alpini dei Gruppi della Sezione di Varese, che da anni collaborano con AIL, allestendo punti di raccolta diffusi sul territorio, non intendono far mancare il loro sostegno anche se non potranno essere fisicamente nelle piazze.

Per stringere AIL Varese in un abbraccio di affetto e condivisione, Franco Montalto, presidente della Sezione di Varese, ha comunicato a Cristiano Toppi, presidente di AIL Varese, la decisione della Sezione di acquistare alcune centinaia di uova di cioccolato AIL, che sarebbero rimaste nei magazzini.

Gli alpini della Sezione di Varese regaleranno queste uova di cioccolato AIL al personale medico e infermieristico dei reparti che si occupano dei pazienti affetti da Covid-19 nei nostri ospedali, perché sentano il calore e il sostegno degli alpini e la riconoscenza della nostra terra per la loro opera.