E’ Finita! – Terminato il programma dei Campi Scuola della Protezione Civile ANA per il 2019

0
492

“È Finita!”…
Chi non si ricorda quel grido, dal profondo del cuore…
Quasi una liberazione, al termine del nostro servizio militare, mentre si varcava, con borse e valigie, la carraia delle varie caserme…
È Finita… dicevamo… a schernire il giovane che restava di guardia… il quale doveva ancora “trovare lungo”…
Ma quando il pesante portone si richiuse alle nostre spalle, a molti una lacrimuccia comparve sulle ciglia…. Sapevamo che nulla sarebbe stato più lo stesso… la nostra vita, noi stessi, arrivati ragazzi e ripartiti uomini completi… sapevamo, in cuor nostro, di essere stati portatori “sani” di un privilegio che ai nostri figli, qualche anno più tardi, sarebbe stato scippato dalla riforma legislativa che ha sospeso, non essendo in grado di abolirla, la “naja”.
Oggi si sono conclusi i due Campi Scuola a Manoppello e Teramo, in Abruzzo, gli ultimi due per il 2019 dei 19 realizzati in tutta Italia e che hanno coinvolto oltre 600 giovani e centinaia di volontari provenienti da tutti e quattro i Raggruppamenti ANA, che la Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Alpini ha organizzato in seno al progetto del Dipartimento Nazionale “Anche Io sono la Protezione Civile”.
Una esperienza indimenticabile anche per loro, probabilmente inimmaginabile prima di averla vissuta: basti pensare che le ragazze ed i ragazzi hanno trascorso il periodo senza cellulare, senza televisione, riscoprendo come valori quali l’amicizia e la solidarietà possano ampiamente essere sostitutitivi, anzi migliorativi della tecnologia.
Anche in questi casi, parecchie sono le lacrimucce “scappate”, e la frase più ricorrente è stata: “Ci vediamo il prossimo anno!”.
Sì! Ci vedremo il prossimo anno! Alpini e volontari della Protezione Civile degli Alpini ci saranno, a disposizione, in questo caso della parte più giovane del Nostro Paese, per insegnare Buone Prassi e per tramandare i nostri valori, per ricordare a tutti come gli Alpini sono sempre stati, sono e saranno sempre presenti a testimoniare quello che sanno far meglio: il loro dovere di Italiani!.
Stefano Meroni