“Strade Sicure” con il 6° Alpini impegnato nelle principali città italiane

0
1832
Personale del 6° reggimento alpini in servizio al tribunale di Bolzano.

Rientrati da pochi giorni da un turno di servizio a Bolzano, gli alpini del 6° reggimento sono nuovamente in partenza nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, che vede l’Esercito impegnato a garantire sicurezza in numerose città italiane al fianco delle forze di Polizia.

Le destinazioni questa volta sono Roma e Milano dove, a conferma della loro preparazione e dell’ottimo lavoro finora svolto, gli Alpini pusteresi andranno a rinforzare il dispositivo schierato dalla Brigata Alpina Julia.

Rivolgendosi nei giorni scorsi al personale in approntamento, il Comandante del reggimento – colonnello Massimo Comelli – ha espresso soddisfazione per quanto quotidianamente svolto dagli uomini e dalle donne del 6° e si è detto sicuro che i suoi Alpini sapranno farsi onore anche in questo importante contesto.

L’Esercito conduce l’operazione “Strade Sicure” sul territorio nazionale dal 2008, in virtù della legge n.125 del 24 luglio dello stesso anno che autorizza l’impiego di personale delle Forze Armate con funzioni di agente di pubblica sicurezza per specifiche ed eccezionali esigenze di prevenzione della criminalità. Un impegno importante, per il quale gli Alpini del 6° reggimento si sono preparati con uno specifico iter addestrativo aggiuntivo finalizzato a saper gestire situazioni impreviste garantendo una pronta ed adeguata risposta a qualsiasi situazione di pericolo.

Addestramento al controllo di masse ostili.
Lezione al personale.