L’Ana in cattedra per 400 studenti biellesi

0
96

Quattrocento studenti a confronto con la storia ed il ruolo della Associazione Nazionale Alpini. È accaduto a Biella, dove i ragazzi hanno incontrato nell’aula magna di Città Studi, tre presidenti dell’Ana, quello in carica, Sebastiano Favero e due suoi predecessori, Corrado Perona e Beppe Parazzini (ovvero gli ultimi ventuno anni di storia dell’Associazione stessa).
L’iniziativa era della Sezione di Biella, che si è candidata ad ospitare l’Adunata Nazionale del 2022.

Il presidente Favero, dopo aver ricordato la preziosa opera svolta dagli alpini in occasione dei terremoti in Abruzzo ed in Emilia, ha illustrato i numeri associativi dell’Ana, a quindici anni dalla sospensione del servizio militare di leva e ha esortato i giovani a farsi coinvolgere nelle attività degli alpini.

Parazzini ha invece insistito sulla utilità del ripristino della leva, ricordando che l’adempimento di un dovere verso il Paese si trasforma in preziosa esperienza di vita.

Perona ha infine ricordato molti degli interventi di ricostruzione e di solidarietà operati dalle penne nere, come la chiesa di Fossa, l’asilo di Casumaro o la casa di Luca Barisonzi a Gravellona Lomellina. Numerose, dopo gli interventi, le domande e le curiosità dei ragazzi, che venivano dagli Istituti superiori Gae Aulenti, Sella, Bona ed Avogadro.