In ricordo di Cesare Battisti

0
7

Come consuetudine gli alpini di Trento si sono recati, nel pomeriggio del 12 luglio, sul colle di Trento, sul Doss della Città, per commemorare la figura di Cesare Battisti, a 101 anni dalla sua esecuzione. E lo hanno voluto fare con una cerimonia sobria, senza fronzoli, ma comunque sempre ricca di pathos.
L’attenti, la deposizione di una corona, il silenzio, la preghiera intima di ognuno, tre cante del Coro Sezionale ANA Trento e poi un arrivederci all’anno prossimo. Sobrietà e consapevolezza di voler “fare memoria” di volere guardare lontano, di volere pensare a tutti coloro che hanno combattuto cento anni fa, lasciando sul campo la vita per un ideale di Patria che al giorno d’oggi risulta inconsueto.

 

Presente come sempre buona parte del Consiglio Sezionale ANA Trento, il Presidente Pinamonti, i vicepresidenti Paolo Frizzi e Renzo Merler, ma anche le autorità, civili e militari, dal vicesindaco di Trento, al Commissario del Governo, al Prefetto, al Generale Basset, direttore del Museo Storico degli Alpini di Trento, al Comandante dei Carabinieri, a quello della Polizia Stradale, o ancora ai famigliari di Battisti, che da sempre presenziano alle manifestazioni organizzate dagli Alpini di Trento.
Molti i rappresentanti dei gruppi Alpini, che con la loro presenza hanno voluto onorare il sacrificio di Cesare Battisti.