“Fango e gloria”: fiction e realtà per raccontare la Grande Guerra

0
211

Il docufilm di Leonardo Tiberi “Fango e gloria”, presentato in anteprima a Venezia, racconta la Grande Guerra unendo in una formula originale fiction e le pellicole dell’archivio Luce. Le immagini d’epoca, restaurate per l’occasione, si intrecciano con la storia di tre ragazzi romagnoli, Mario (interpretato da Eugenio Franceschini), la fidanzata Agnese (Valentina Corti) e l’amico con cui parte per la guerra, Emilio (Francesco Martino). Vivono sentimenti contrastati tra il timore e l’attrazione per la guerra, il senso di morte che incombe e quello del dovere, che traspaiono dalle vicende al fronte e in quelle della quotidianità e della vita del Paese che continua faticosamente.

“Fango e Gloria” è rivolto a far comprendere alle nuove generazioni quello che vissero i loro bisnonni nell’Italia di inizio Novecento, immaginando di dare un nome ed un volto al Milite Ignoto. E’ realizzato sul progetto dell’Istituto Luce – che quest’anno celebra i suoi 90 anni – e da Baires, con il sostegno della Regione Veneto, di Banca Desio e il patrocinio del ministero della Difesa.

“Fango e Gloria” sarà proiettato nelle sale il prossimo ottobre, mentre in televisione sarà trasmesso sulla Rai.