Articolo Alpino

Che giornata a Pragelato


  Argomento: Sport

Articolo di tipo Articolo   pubblicato nel numero di Marzo 2018 dell'Alpino


La Sezione di Pinerolo e le montagne olimpiche della Val Chisone, in provincia di Torino, hanno ospitato l’83ª edizione del campionato nazionale di sci di fondo, che si è tenuto sulla pista di Pragelato, in località Plan, lungo il tracciato che ha ospitato le gare di sci nordico durante le olimpiadi invernali di Torino 2006. Era la prima volta che la Sezione di Pinerolo organizzava un campionato nazionale e l’entusiasmo da parte di tutti non è mancato. La manifestazione ha avuto inizio nel pomeriggio del sabato con l’ammassamento, 32 i vessilli e 68 i gagliardetti.

La sfilata per le vie del centro storico di Pragelato, accompagnata dalla banda Ana della Sezione di Pinerolo è poi terminata, dopo la deposizione della corona presso il monumento ai Caduti, nella piazza principale con i discorsi delle autorità, e la formula di apertura del campionato da parte del responsabile della commissione sportiva Mauro Buttigliero. In concomitanza è avvenuta l’accensione del tripode, con una fiaccola portata dal caporalmaggiore capo scelto Ciro Panarese, in servizio presso il 3º Alpini alla sede di Pinerolo, e dall’alpino Silvio Frezet, classe 1925, del Gruppo di Pragelato che il giorno successivo, ha partecipato alla gara.

Il più vecio, almeno anagraficamente! La giornata, fredda e uggiosa, con una debole nevicata che scendeva dal cielo e impediva la vista delle magnifiche montagne circostanti, è poi continuata con la Messa e, alle 21, con l’esibizione del coro della Sezione di Pinerolo, alla sua prima uscita dopo essersi fuso con altro coro cittadino ed avere preso il nome di coro “Bric Bucie Sezione Ana di Pinerolo”.

La sveglia di buon’ora della domenica è stata rallegrata dal cielo terso che ha regalato uno splendido sole per tutta la giornata. I 365 partecipanti al campionato si sono ritrovati puntuali sulla pista del Plan dove, alle 9 precise, è partita la prima categoria che si è cimentata in un percorso di 5 chilometri, seguita dopo dieci minuti dalla seconda. Un’ora più tardi è iniziata la gara dei 10 chilometri. Una prova lunga e faticosa ripagata però dalla splendida giornata trascorsa insieme e dal caldo vin brulé distribuito dal Gruppo di Pragelato sulla linea di arrivo, preparato con la bellissima cucina campale di proprietà del Gruppo.

Dopo il rancio la premiazione sulla piazza principale di Pragelato, accanto al tripode ancora accesso. Primo sul podio l’alpino Simone Canavese, classe 1987, della Sezione di Cuneo. Al secondo posto l’alpino Fabrizio Faggio, classe 1976, sempre della Sezione di Cuneo, terzo Alfio Di Gregorio, classe 1970, della Sezione di Lecco. Alla gara ha partecipato anche la Sezione Sicilia, che ha affrontato la lunga trasferta verso le montagne a cinque cerchi di Pragelato con i propri atleti. Tra gli aggregati la vittoria è andata al pragelatese Manuel Bortolas. Tra le Sezioni, sul gradino più alto è salita Bergamo, con 1.483 punti, che si è aggiudicata il trofeo “Colonnello Tardiani”. Al secondo posto Trento, con 1.162 punti, al terzo Cuneo, con 1.006 punti.

Ottima prestazione anche per l’unico reparto in armi in gara, il locale 3º Alpini con sede in Pinerolo, che si è distinto con i suoi quattro atleti. La Sezione di Pinerolo e i suoi 48 gruppi, sono stati onorati di aver ospitato questo campionato e si augurano in futuro, di poter avere sul proprio territorio un’altra competizione come questa, fatta di sport, divertimento e dell’immancabile allegria alpina.

Rodolfo Ricca
pinerolo@ana.it

Le classifiche complete »

  13/03/2018

Commenti 0

 

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits