VALSESIANA – Un quarto di secolo

    0
    5

    Per un coro festeggiare il 25º di fondazione è certamente un traguardo ragguardevole: è il frutto di un’infinità di concerti e quindi di ore di prove, di canti ripetuti e altri inseriti per l’occasione che si presenta, canti che narrano la storia di una nazione, di vallate alpine e di un Corpo militare che, amato da tutti, si identifica in una penna nera che, ben salda su un cappello, svetta come una Bandiera. Il Coro Alpin dal Rosa nasce nel 1994 e ha un organico di trentacinque alpini, appartenenti ai Gruppi della Sezione.

    Ha partecipato, da quella di Asti nel 1995, a tutte le Adunate nazionali e ha cantato per Gruppi e Sezioni in numerose regioni d’Italia; nel 2011 ha rappresentato il Piemonte alla Camera dei Deputati in occasione del Concerto delle Coralità di Montagna. È stato in tournée a Rosario, Mendoza e Buenos Aires, in Argentina, ha cantato in Vaticano e in Svizzera e poi a Londra e in Belgio esibendosi a Charleroy e Marcinelle. In occasione dei raduni del 1º Raggruppamento di Vercelli e Savona ha avuto l’onore di cantare durante la Messa solenne. Nel 2005 ha realizzato il suo primo Cd dal titolo “La storia d’Italia attraverso il canto degli Alpini” e, nel 2017, il secondo dal titolo “Ciao Alpino”.

    Il Coro si propone di mantenere viva l’attenzione per i canti degli alpini che sono, non solo un prezioso patrimonio musicale, ma una testimonianza di storia, vita e cultura popolare sia durante i tragici eventi di guerra, sia nei tempi di pace. Le semplici armonizzazioni consentono al pubblico di unirsi al coro durante i concerti dando vita a piacevoli momenti di unione e armonia. Fin dagli albori è stato diretto dal maestro Romano Beggino con la collaborazione del maestro Ivan Cantarutti a cui ora ha lasciato il “comando”. L’attuale Presidente del coro è l’alpino e Consigliere sezionale Mauro Pallone.