Un simpatico problema

    0
    82

    Caro direttore, si sa che gli alpini hanno scarpe grosse (e mani) e cervello fino. Anche quest’anno i bollini sono ridotti ai minimi termini, facendo una fatica boia a staccarli dalla parte collata. E poi che non ti cadano per terra, perché per trovarlo, giù sacramenti. Credo. Ma non c’è nessuno a Milano che si prende a cuore la faccenda? Possibile che da anni e ne son passati tanti da quando ero Presidente a Parma sollevando la questione, non si sia ancora pensato alla risoluzione del caso? Decisamente da alpini rudi come eravamo, siam diventati tutti damerini con belle dita affusolate da ginecologi e pianisti.

    Maurizio Astorri, Sezione di Parma

    Il problema non è così grave e così urgente, come converrai con me. Ma come lo descrivi lo rende non solo provocatorio, ma irresistibilmente simpatico.