IVREA – L’importanza del ricordo

    0
    120

    “I Caduti non muoiono sui campi di battaglia, ma quando sono dimenticati. È allora che il popolo dei vivi non è più degno del grande popolo dei Caduti”. Questa è la frase incisa sulla lapide dedicata ai Caduti di tutte le guerre, che gli alpini del gruppo di Caluso hanno posto alla base della colonna al centro del Parco della Rimembranza, recentemente inaugurato. A tagliare il nastro del “luogo della memoria”, dimenticato da tempo e lasciato in uno stato di desolante abbandono, è stato monsignor Edoardo Cerrato, vescovo della diocesi di Ivrea, che ha celebrato la Messa al campo.

     

    Gli alpini del gruppo di Caluso, guidati da Paolo Boggio, si sono fatti carico delle spese dell’intera opera di ristrutturazione del monumento, curandone con scrupolo tutti gli aspetti (progettuale, esecutivo e finanziario). Erano presenti alla cerimonia, oltre alle autorità civili, numerosi Gruppi del canavese con il presidente della sezione di Ivrea Marco Barmasse, che ha sottolineato il valore dell’iniziativa e ha ringraziato gli alpini calusiesi per la caparbietà e la costanza dimostrate nella realizzazione dell’opera, a testimonianza dell’impegno dell’ANA nella salvaguardia della memoria dei Caduti per la Patria. (f.a.)