17.8 C
Milano
domenica, 23 Giugno 2024

Salvare la Patria in tempo di pace

Ho letto con attenzione l’editoriale di novembre 2012 dal titolo “Solo se liberi saremo anche profetici”. Le chiarissime, ferme, ma soprattutto forti e responsabili valutazioni del direttore sono tutte condivisibili, nessuna esclusa.

ASIAGO – “Progetto scuole”

Una delegazione della sezione di Asiago composta dai due vice presidenti Daniele Busa e Albino Cortese, dal referente del Centro Studi sezionale Michele Mosele, dal capogruppo di Asiago Bruno Cunico e dall’assessore alpino del comune di Asiago, Franco Sella, ha fatto visita agli scolari della 4ª e 5ª elementare del plesso di Asiago: cinquanta alunni circa. Nell’ambito del “Progetto Scuole” promosso dal Centro Studi ANA, è stata esposta ai ragazzi una breve e semplice storia della fondazione delle Truppe alpine, dell’ANA e della sezione di Asiago.

Il Gruppo Ungheria

Sono un alpino della sezione di Verona, gruppo di Alcenago, e ho letto su L’Alpino n. 11 a pag. 45 che è nato un nuovo Gruppo, il primo in Ungheria.

Missione Albatros 20 anni dopo: ritroviamoci a Piacenza

Appuntamento all’Adunata nazionale di Piacenza nei giorni 10, 11 e 12 maggio per tutti gli alpini che nel 1993-’94 parteciparono alla Missione Albatros, in Mozambico. Sabato 11 maggio, a partire dalle ore 15, ritrovo alla “Cittadella degli Alpini” presso il Campo “Daturi”, dove verrà allestita una mostra con mezzi, materiali e fotografie della missione Albatros. Domenica 12 maggio, inquadrati nel sottosettore “Albatros”, sfileranno insieme ai loro comandanti.

Un’Italia bella davvero

Seduto sul C-130 dell’Aeronautica Militare che ci sta portando ad Herat mi trovo a pensare quanto poco si sappia di Afghanistan qui da noi. Sappiamo che i nostri ragazzi sono là ma i giornali affrontano questo argomento come ogni altro, spinti più dalla morbosa curiosità per la polemica e il pettegolezzo piuttosto che dall’interesse per una corretta informazione. Non ci dicono come si vive in quella terra, se il nostro intervento sia in qualche modo servito e se valga davvero la pena di rimanere laggiù con i pericoli e i costi che una missione del genere comporta.

HAMILTON – Il 4 Novembre a Welland

Nella cittadina di Welland, sede di un Gruppo alpino della sezione di Hamilton guidato da Doro Di Donato, come ogni anno in occasione del 4 Novembre, è stata celebrata una Messa nella chiesa di Santa Maria. Al termine della celebrazione è stata deposta una corona al monumento ai Caduti di tutte le guerre.

“Fuarce Cividat”, oggi come ieri

Quanti hanno fatto la naja ricordano che con il brutto tempo i comandanti erano soliti ripetere “l’alpino non è solubile in acqua”. Quella sensazione di freddo e di umido se la sono regalata le migliaia di persone che hanno affollato Chiusaforte e Cividale del Friuli il secondo fine settimana di gennaio in occasione del 17° raduno del battaglione “Cividale”. Migliaia hanno sfidato il freddo vento delle valli e la pioggia ghiacciata per sfilare lungo le vie della città ducale (così è conosciuta Cividale) quest’anno dietro la loro Bandiera di guerra che, per la solennità della cerimonia, è giunta dal Vittoriano di Roma dov’è custodita.

Sfogliando i nostri giornali – febbraio 2013

La nostra stampa.

NEW YORK – Nel ricordo degli internati italiani

Gli alpini della sezione di New York insieme ad avieri, carabinieri e marinai, e alla presenza di autorità civili e militari, hanno partecipato alla cerimonia commemorativa dei Caduti di tutte le guerre e dei 54 militari italiani deceduti negli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale e sepolti nel Cimitero Nazionale di Pinelawn, Farmingdale, NY.

“Con disciplina e onore”

Non so ancora come intitolare questo mio scritto, forse il titolo più giusto sarebbe: lo sfogo di un populista. Ho sentito alla radio, da un noto esponente politico, che le stime di coloro che non andranno a votare alle prossime elezioni saranno di circa il 45% della popolazione avente diritto e questo è il frutto di un concetto “populista”. Mi sono andato a guardare il significato della parola e concordo in pieno.

Ridanno dignità ai cippi dimenticati

L’idea gli venne da un incontro con Cristiano Dal Pozzo - classe 1913, reduce della Campagna d’Abissinia - avuto a Bolzano nei giorni dell’Adunata nazionale: “Chi cura e restaura una lapide, un cippo, un monumento - aveva detto il reduce - fa rinascere lo spirito dei valorosi soldati ai quali sono dedicati”. Una frase buttata lì durante un breve colloquio che Claudio Zen ha a lungo meditato.

PIACENZA – Messa per don Pollo, aspettando l’Adunata

Rispettando la tradizione il 26 dicembre scorso, festa di Santo Stefano, gli alpini di Piacenza il vessillo della Sezione con il presidente Bruno Plucani, i gagliardetti dei Gruppi oltre agli alpini impegnati nella Protezione Civile hanno preso parte alla celebrazione della Messa in ricordo del loro alpino dichiarato beato, don Secondo Pollo.

ULTIMI ARTICOLI

Andrea Cainero

Nato il 26 luglio 1973 a Udine, è dottore commercialista iscritto nel “Registro dei revisori contabili”. Ha prestato servizio nel 1998-’99, prevalentemente al Comando...

Giuseppe Vezzari

Remo Facchinetti

Mario Baggio

Giovanni Badano