Celebrata a Milano la festa di Corpo del Nizza Cavalleria

0
532

Il Nizza Cavalleria (1°), reggimento inquadrato nelle Truppe Alpine, ha celebrato all’Arco della Pace di Milano la propria festa di Corpo, ricordando i fatti d’arme del 16 maggio 1916, durante i quali ha meritato la sua 4ª medaglia di bronzo al Valor Militare.

Attualmente impiegato a Milano per l’operazione “Strade Sicure”, il Reggimento Nizza Cavalleria ha riportato il proprio Stendardo nella città meneghina riallacciando quel legame con la città che gli ha dato sede dal 1888 al 1893 e dal 1905 al 1911.

Durante la cerimonia, alla presenza dello Stendardo del Reggimento, il 97° comandante di Nizza, colonnello Giuseppe Leone, ha rievocato i fatti d’arme dei cavalieri di Nizza nel proteggere le posizioni strategiche delle Officine di Adria ed evidenziato i numerosi impegni nazionali e internazionali che vedono interessato il Reggimento in questo momento, a partire dall’operazione “Strade Sicure” in Lombardia e Trentino Alto Adige e il contributo a livello Internazionale con la presenza di due plotoni in Kosovo per l’operazione “Joint Enterprise” e uno in Libano per l’operazione “Leonte”.

Il delegato del Sindaco di Milano, Marco Granelli, nel ringraziare il Nizza per quanto sta facendo a Milano nel contribuire a garantire la sicurezza della città e dei suoi cittadini, ha evidenziato l’apprezzamento della popolazione per la presenza dell’Esercito.

Il comandante della brigata alpina Taurinense, gen. B. Nicola Piasente, ha sottolineato i risultati raggiunti dal Nizza e ha ricordato il momento di difficoltà che stanno vivendo in questi giorni le popolazioni dell’Emilia Romagna e il ruolo dell’Esercito chiamato a supporto delle comunità e delle istituzioni locali.