Il reduce di Russia Ugo Balzari è “andato avanti”

0
7520

Le penne nere piangono Ugo Balzari, “andato avanti” oggi, 15 marzo. “Papà Ugo ci ha lasciato per raggiungere la sua amata Marisa e le sue adorate montagne”, hanno scritto i figli Andrea e Nicoletta. Aveva compiuto cent’anni lo scorso 3 ottobre ed era probabilmente l’ultimo reduce di Russia del battaglione Edolo che lo vide tra le sue file dal 1942, con il 5° reggimento alpini. Per questo, pur essendo nato a Milano, era legato indissolubilmente al territorio della Val Camonica; era iscritto al Gruppo alpini di Vezza d’Oglio e dal 2010 era socio onorario del Gruppo di Edolo.

Aveva festeggiato il suo centesimo compleanno proprio nell’anno in cui si è celebrato il 150° del Corpo degli alpini, che il reduce ha onorato con la presenza ad una delle tappe delle 150 Cime. Ricorderemo il suo grande amore per le penne nere che rinnovava durante gli incontri ufficiali e quelli conviviali, conditi dai suoi racconti lucidi, intensi, carichi di particolari come se la guerra fosse appena finita.

Ciao vecio, “lascialo andare per le tue montagne”…