Soroptimist in campo a fianco dell’Ana e della Protezione Civile

0
270

Il Soroptimist International d’Italia e il Dipartimento della Protezione Civile hanno firmato un protocollo d’intesa che prevede la donazione di una moderna tensostruttura, che sarà gestita tecnicamente e operativamente dall’Associazione Nazionale Alpini (Ana), per iniziative di solidarietà e attività di soccorso e sollievo alle popolazioni civili, in occasione di calamità naturali e di situazioni di natura emergenziale.

Il protocollo prevede anche che le oltre cinquemila Socie del Soroptimist, organizzate in 160 Club sul territorio italiano, collaborino stabilmente con l’Associazione Nazionale Alpini per concorrere, sfruttando le loro tante professionalità, alle attività di Protezione Civile svolte dall’Ana.

In proposito, Giovanna Guercio, Presidente di Soroptimist International d’Italia ha commentato: «Solidarietà, responsabilità civica e un forte impegno a fianco della Protezione Civile e dell’Associazione Alpini nelle calamità e nelle emergenze umanitarie. Questo l’obiettivo della nostra collaborazione, di questo protocollo d’intesa, oltretutto di grande attualità in queste drammatiche settimane che vedono l’Italia a sostegno dei profughi di guerra dell’Ucraina».

«Parlare il linguaggio della Pace – continua la Presidente – significa aiutare le migliaia di persone, specie donne e bambini, che cercano riparo nel nostro Paese nella speranza che si ponga fine a questa guerra. La donazione della tensostruttura e la piena disponibilità a collaborare con la Protezione civile e l’Associazione Alpini è il nostro piccolo contributo. Ma non ci fermiamo: abbiamo avviato una raccolta fondi tra le nostre Socie e discuteremo con i volontari della Protezione quale sia il modo migliore di impiegarli».

Da parte sua, l’ing. Sebastiano Favero, Presidente dell’Associazione Nazionale Alpini, si è detto estremamente soddisfatto, sia per il protocollo firmato sia per l’indicazione del Dipartimento nazionale della Protezione civile, che ha individuato nell’Ana il partner ideale per questa iniziativa del Soroptimist e per la gestione della preziosa struttura.

“Si tratta – ha detto Favero – della ennesima conferma della consistenza del grande patrimonio di fiducia di cui godono gli Alpini, sempre in prima linea quando si tratta di operazioni emergenziali”. “La collaborazione con il Soroptimist – ha sottolineato il Presidente – aggiunge un nuovo tassello al grande mosaico di valori e solidarietà che l’Associazione Nazionale Alpini ha costruito in quasi 103 anni di storia e ci conforta, perché adesso sappiamo di poter contare nell’azione di volontariato anche sulla sensibilità di tante donne che, valide rappresentanti di tanti mondi professionali, si impegnano da sempre a favore del bene comune”.