Il generale Gamba visita i reparti della Julia

0
479

Il comandante delle Truppe Alpine, gen. C.A. Ignazio Gamba, si è recato in visita alla Julia nelle sedi del Friuli Venezia Giulia e del Veneto.

Accolto dal Comandante della Julia, gen. B. Fabio Majoli, la visita del numero uno delle Truppe Alpine dell’Esercito è iniziata a Udine, nella caserma Di Prampero, sede del Comando Brigata, dove in passato il generale Gamba ha prestato servizio in qualità di Capo di Stato Maggiore e, successivamente, quale 41° comandante da settembre ‘12 a settembre’14. Con la Julia il gen. Gamba è stato impiegato anche in Afghanistan nel 2013, ad Herat, nell’ambito della missione Nato ISAF, la terza missione delle penne nere Friulane in Afghanistan.

Alla massima carica delle Truppe Alpine è stata illustrata l’attuale situazione della brigata e dei compiti addestrativi e operativi assegnati all’unità nell’immediato futuro.  Le attività addestrative in montagna, l’operazione Strade Sicure e le celebrazioni del 150° anniversario di costituzione delle Truppe Alpine rendono l’anno appena iniziato già ricco di appuntamenti nei quali gli alpini della Julia saranno impegnati.

Il generale Gamba nel suo intervento di saluto al personale del Comando Brigata ha ringraziato il gen. Majoli e tutti i presenti per l’impegno profuso durante le attività addestrative ed operative nonché nel mantenimento delle infrastrutture di competenza. Il comandante delle Truppe Alpine ha inoltre evidenziato la sua soddisfazione per l’efficace implementazione di nuovi e più moderni strumenti di Comando e Controllo, essenziali per la corretta gestione delle operazioni oltre che la sua intenzione di concentrare gli sforzi nell’immediato futuro per lo sviluppo e l’ammodernamento delle aree addestrative friulane.

Il generale Gamba ha visitato anche il Reparto Comando e Supporti Tattici “Julia”, il 3° Reggimento artiglieria terrestre, l’8° Alpini, il Piemonte Cavalleria (2°) e il 7° Alpini. Nei prossimi giorni sarà in visita anche in Trentino Alto Adige dai genieri del 2° Guastatori di Trento, dagli Autieri del Logistico di Merano e dagli alpini del 5° a Vipiteno.