Concluso il “Kosovo tour” della la fanfara della Taurinense

0
103

A Camp Film City, sede del comando della missione KFOR, la fanfara  della brigata alpina Taurinense  ha concluso il “Kosovo tour”, organizzato in occasione dell’avvicendamento del comandante della missione Kfor: il generale di Divisione Franco Federici, alpino, ha ceduto il comando al parigrado ungherese Ferenc Kajari dopo 8 anni di continuità italiana  al vertice della missione NATO.

La musica della Taurinense ha portato un messaggio musicale di pace e tolleranza in giro per il Kosovo suonando nel rispetto di tutte le misure previste per il contrasto al Covid nelle maggiori città della regione davanti a tutti i comandanti militari, i rappresentanti delle istituzioni in Kosovo e soprattutto tanti giovani e studenti di tutte le comunità etniche presenti sul territorio.

Il tour musicale itinerante della fanfara della Taurinense ha toccato 4 delle principali città del Kosovo (Ferizaj/Urosevac, Peja/Pec, Prizren, Pristina-Film City) con quattro concerti complessivi. Gli spettacoli intitolati “grazie comunità del Kosovo”, sono stati l’omaggio con cui il l’Italia ha voluto salutare tutte le comunità del Kosovo in occasione della fine del mandato di Federici che coincide con la momentanea cessione della leadership della missione all’Ungheria.

La fanfara, composta da circa 30 elementi e diretta la maresciallo capo Marco Calandri, ha eseguito un repertorio musicale vario comprendente canti alpini, brani della tradizione musicale italiana e famose opere internazionali. La fanfara per l’occasione ha eseguito anche opere inedite, infatti oltre alla musica d’ordinanza militare, applauditissima durante i concerti nelle basi, sono stati presentati nuovi i brani sinfonici e leggeri con un focus particolare sul repertorio originale per banda.

Come di consueto, tutti i concerti si sono conclusi sulle note della Marcia degli Alpini e dell’Inno d’Italia.