La Lombardia approva la legge sulla “Riconoscenza alla solidarietà e al sacrificio degli alpini”

0
5313

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato all’unanimità la legge sulla “Riconoscenza alla solidarietà e al sacrificio degli alpini”, stabilendo che ogni anno verrà celebrata la “Giornata della memoria e del sacrificio alpino” il 2 aprile, una data simbolica che ricorda l’inaugurazione l’Ospedale da Campo degli alpini a Bergamo in piena emergenza Coronavirus.

Al termine della votazione il Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi ha accolto il Presidente Ana Sebastiano Favero e i Presidenti delle Sezioni Ana lombarde.

“L’approvazione di questa legge è motivo d’orgoglio mio personale e di tutti gli alpini – ha affermato Favero – perché l’obiettivo è quello di trasmettere ai giovani i nostri valori”. Ha continuato: “Può sembrare strano che l’Ana, un’associazione d’Arma, abbia ottenuto dalla Segreteria permanente dei premi Nobel per la Pace, il riconoscimento di essere una realtà che lavora per la pace. Ma è così. Anche quando i nostri veci della Prima e nella Seconda guerra mondiale hanno operato, lo hanno fatto con senso del dovere ma da uomini con il cuore”. E ha ricordato il grande impegno durante l’emergenza Coronavirus per la realizzazione dell’Ospedale di Bergamo e nel resto del Paese.

La Lombardia è la prima Regione a dotarsi di una legge dedicata alla valorizzazione del Corpo degli Alpini; primo firmatario del progetto di legge è stato il Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Lombardia, Giovanni Malanchini che ha ricordato come “da oggi il 2 aprile, in collaborazione con le Sezioni territoriali Ana, le scuole e con la partecipazione volontaria di enti e associazioni, saranno organizzate dal Consiglio regionale delle iniziative di informazione e di sensibilizzazione, con l’obiettivo di diffondere i valori storici e culturali tra le giovani generazioni e gli studenti di tutta la Lombardia”.