Gli alpini della Julia da Papa Francesco

0
6376
Foto Ansa

Una giornata speciale il 9 ottobre per gli alpini della Brigata Julia: sono stati infatti accolti in piazza San Pietro durante l’udienza papale del mercoledì, nel cui ambito hanno potuto incontrare Papa Francesco, che si è intrattenuto con loro indossando anche il cappello alpino, con cui si è fatto fotografare sorridente e soddisfatto dell’incontro.

La Brigata Julia sarà impegnata sino a dicembre a Roma, con circa mille soldati, nell’ambito della Operazione Strade Sicure. Gli alpini, con il loro comandante, gen. Alberto Vezzoli, hanno festeggiato il Santo Padre, che si è mostrato molto cordiale con loro (non va dimenticato che Papa Bergoglio ha origini piemontesi e che nella sua famiglia non mancano alpini e mogli di alpini). La Fanfara della Brigata Julia ha anche accolto l’arrivo della Papamobile, accompagnando il Pontefice fino al luogo dell’udienza al suono del “33”.

A Roma sono impegnati l’8° Reggimento di Venzone, gli Artiglieri da Montagna del 3° Reggimento di Remanzacco, i cavalieri di Piemonte Cavalleria (2°) di Villa Opicina (nella “Julia” dal 2014) e i Genieri alpini del 2° Reggimento di Trento posizionati in via della Conciliazione. Gli altri reparti della Julia, il 5° alpini di Vipiteno, il 7° di Belluno, il Reggimento logistico di Merano e il Reparto Comando e Supporti Tattici di Udine, sono impegnati con circa 700 uomini, sempre nell’ambito di Strade sicure, nel Raggruppamento Lombardia, nell’area di Milano e Como.

Foto Ansa
Foto Ansa