L’atterraggio dell’elicottero in Piazza del Cannone segna l’inizio dei lavori per la Cittadella degli Alpini

0
4542

Sono da poco passate le 9 e 30 quando il rombo di un elicottero taglia i cieli di Milano: si tratta dell’AB 205, un velivolo da ala rotante dalle caratteristiche di macchina multiruolo, dello “Squadrone Toro”, di stanza a Venaria, che, allineatosi con l’Arco della Pace, scende ed atterra sulla Piazza del Cannone, davanti al Castello Sforzesco, dando, di fatto, il via ai lavori di allestimento della “Cittadella degli Alpini”, la mostra di uomini, mezzi e materiali allestita, per la prima volta in modo congiunto tra la Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Alpini ed il Comando Truppe Alpine dell’Esercito Italiano.

Ed infatti, subito dopo che l’elicottero ha spento le turbine e fermato le pale, una quarantina di volontari della Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Alpini, fianco a fianco con una sessantina di uomini e donne del Reparto Comando della Brigata Alpina Taurinense, di stanza a Torino, hanno incominciato a predisporre i primi interventi per delimitare lo spazio espositivo della Cittadella degli Alpini.

I lavori per il completamento della Cittadella degli Alpini proseguiranno alacremente anche per i prossimi giorni, per essere pronta per il duplice appuntamento di giovedì prossimo, quando verrà presentata in anteprima per i ragazzi delle scuole ed, infine, per venerdì prossimo, quando verrà solennemente inaugurata alla presenza delle massime autorità associative, civili e militari.

Stefano Meroni