I “Granatieri di Sardegna” si addestrano con gli alpini in Alto Adige

0
500

Con l’ultima serie di ascensioni di media difficoltà, si sta avviando alla conclusione un intenso ciclo di addestramento in montagna che ha visto alternarsi in Val Pusteria alcune compagnie del 1° reggimento Granatieri di Sardegna sotto la guida degli istruttori del 6° reggimento alpini.

Guida off road su terreno misto ed in presenza di neve e ghiaccio, capacità di muovere ed operare nei boschi ed in aree urbanizzate e marcia di reparto in quota con dislivelli e carichi progressivi sono state le attività principali sviluppate con gli alpini in preparazione a possibili impegni operativi futuri.

Grazie alla disponibilità di numerose aree addestrative ed alla grande capacità dei suoi istruttori, il 6° Alpini si caratterizza quale Unità dell’Esercito in grado di mettere a disposizione degli altri enti delle Forze Armate le proprie competenze specifiche nel saper operare in montagna; nello specifico, la preparazione tecnica del personale del 6° e la familiarità con il difficile ambiente naturale in cui opera consente ai reparti esterni di poter condurre le varie attività in modo efficace ed in una cornice di generale sicurezza.

A tal riguardo l’arrivo della primavera ed il conseguente innalzamento delle temperature impongono un’attenzione particolare alle condizioni del manto nevoso a premessa della scelta degli itinerari da seguire in quota. Per questo gli istruttori del 6° reggimento Alpini possono contare sul prezioso supporto informativo fornito dal servizio Meteomont dell’Esercito – a cui essi stessi contribuiscono con costanti rilevazioni nelle aree di competenza – che emette quotidianamente un accurato bollettino sul pericolo valanghe consultabile da chiunque frequenti la montagna sul sito www.meteomont.org