Ciao Cesare

0
49

I funerali si terranno domani, mercoledì 23 gennaio alle ore 11, presso la basilica di Sant’Ambrogio (piazza Sant’Ambrogio, 15 a Milano – fermata metropolitana “Sant’Ambrogio” linea 2 verde).

Per volere della famiglia, nessun discorso, nessuna tromba e niente fiori. La Preghiera dell’Alpino sarà letta dall’amico fraterno Gianluca Marchesi. Ammessi cappello alpino, vessilli e gagliardetti.

L’Associazione Nazionale Alpini ha appreso con sgomento la notizia della improvvisa scomparsa dell’avvocato Cesare Lavizzari, morto a soli 54 anni, per dodici anni Consigliere e per un anno vice Presidente nazionale dell’Ana. Cesare Lavizzari, milanese, era una delle menti più brillanti della Famiglia alpina: profondo conoscitore degli aspetti normativi della vita dell’Ana, era da tutti apprezzato per la sua franchezza e per la sua capacità di essere criticamente costruttivo.

Molti dei suoi suggerimenti sono diventati indicazioni fondamentali per la realtà associativa degli alpini. Uomo di grande personalità, Lavizzari ha saputo confrontarsi con tutte le realtà alpine suscitando reazioni anche vivaci ma sempre stimolanti.

La sua scomparsa tanto repentina, lascia un grande vuoto nella famiglia alpina milanese (a pochi mesi dall’Adunata nazionale del Centenario che si terrà a Milano dal 10 al 12 maggio) e in quella nazionale, a cui mancherà purtroppo la sua figura che è sempre stata soprattutto quella di un alpino vero.

Sebastiano Favero
Presidente nazionale dell’Ana