Commemorazione del btg. Monte Cervino a Breuil Cervinia Valtournenche

0
270

Domenica 2 luglio prossimo, a Cervinia, si svolgerà l’annuale commemorazione del Battaglione Alpini Sciatori “Monte Cervino”, giunta alla 59° edizione. Al reparto, celebre per le sue gesta durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, è stata dedicata una cappella che sovrasta il noto centro turistico ai piedi della Gran Becca. Ad essa saliranno gli alpini, per deporre una corona ai Caduti e celebrare una Messa in loro suffragio. 

 

La partenza della sfilata è prevista per le 9:30, mentre la Santa Messa sarà celebrata alle ore 11:30. Nel pomeriggio, la fanfara sezionale e il coro ANA-Monte Cervino si esibiranno per le vie del paese.

In occasione dell’avvenimento, è stata organizzata una conferenza dedicata all’abbé Pierre-Antoine Maquignaz, in programma sabato 1° luglio alle ore 21 presso la sala polivalente di Valtournenche.

L’abbé Maquignaz, tra i fondatori del «Messager Valdôtain», fu uno dei protagonisti della scena culturale valdostana agli inizi degli anni Dieci del Novecento e con lo pseudonimo di “Jacquême” scrisse numerosi racconti, che contribuirono alla fortuna del celebre almanacco. Durante la Grande Guerra, il sacerdote divenne cappellano del Battaglione Aosta e trovò la morte a causa del crollo del Costone della Lora, sul monte Pasubio, insieme al colonnello Testa Fochi e a centinaia di Alpini, nel settembre 1917.

Per ricordare questa importante figura della cultura valdostana e della storia del Battaglione Aosta, l’Associazione Nazionale Alpini, in collaborazione col Comité des Traditions Valdôtaines, propone una conferenza con gli interventi di Gianfranco Ialongo, massimo conoscitore delle vicende del Battaglione Aosta, don Paolo Papone, parroco di Valtournenche, e Laura Grivon, del Comité des Traditions Valdôtaines, che leggerà alcuni passi degli scritti di Jacquême”.

La locandina »