Sui luoghi della memoria

0
36

Terminata l’Adunata un grande ringraziamento va fatto. L’alzabandiera contemporaneo dai Sacrari della Grande Guerra nelle terre gloriose del Piave è stato un momento di grande commozione e coralità.

Ancora una volta, e spero sia sempre fatto per il futuro, il passato con i suoi eroismi, le sue sofferenze, i propri Caduti è collegato al presente. In un momento ove la memoria storica della nazione svanisce, l’Associazione ha abbracciato i luoghi del riposo e della memoria e ne ha fatto un grande presente. Un’Adunata non è solo un successo per una grande partecipazione ma anche per i sentimenti e i brividi che lascia. E Treviso è stato anche questo. Che il cammino in questo senso continui.

Devis Bonato

Come scrivevo nei mesi scorsi, la topografia dei luoghi del Piave è una medaglia storica capace di parlare da sola. Aver ricordato i Caduti con l’alzabandiera in contemporanea, è stata la restituzione corale di un abbraccio dovuto a quanti, in queste terre, hanno reso possibile la nascita dell’Italia, come terra e come nazione.