Tre missioni per la Taurinense

0
375

Da giugno la Taurinense sarà impiegata in tre missioni all’estero, nell’ambito degli accordi internazionali ai quali l’Italia aderisce. La cerimonia di saluto si è svolta lo scorso 26 maggio alla Caserma “Monte Grappa” di Torino, alla presenza del comandante delle Truppe Alpine gen. C.A. Federico Bonato, dei sindaci di Torino, Cuneo e Pinerolo, città in cui sono di stanza le unità in partenza e del Labaro dell’Ana scortato dal presidente Favero, che hanno voluto testimoniare agli uomini e alle donne della Brigata e al loro comandante, gen. B. Massimo Biagini, il forte legame tra i cittadini e l’Esercito.

La Taurinense assumerà il comando del “Train Advise Command” nella regione ovest dell’Afghanistan nell’ambito della missione Resolute Support, a guida Nato, incentrata sull’addestramento, sulla consulenza e l’assistenza in favore delle Forze Armate e delle istituzioni afghane. Si schiererà con unità del 2º Alpini di Cuneo, del 32º reggimento Genio guastatori di Torino e dal reggimento logistico Taurinense di Rivoli, integrato da altre unità specialistiche dell’Esercito.

Il 3º Alpini di Pinerolo assumerà invece la guida della task force “Praesidium” a protezione della diga di Mosul (Iraq) e del personale impegnato nelle operazioni di manutenzione dell’infrastruttura. La diga è vitale per l’approvvigionamento idrico di centinaia di migliaia di persone che abitano nelle regioni circostanti; il suo cedimento metterebbe in grave pericolo la vita di molti abitanti e comprometterebbe lo sviluppo e l’economia di tutta l’area causando un grave danno ambientale.

Il 9º Alpini de L’Aquila assumerà invece la guida della task force impegnata nella missione “Ippocrate” a Misurata, operazione italiana che vede schierato in Libia un ospedale da campo, necessario a fornire assistenza sanitaria nell’ambito della collaborazione e del supporto umanitario fornito dalle autorità italiane al popolo libico.