Il manifesto e la medaglia dell'Adunata di Bassano del Grappa

0
9

Prendete una figlia e madre di un alpino, Mariapaola Scaramuzza, che sia un’insegnante di educazione tecnica e grafica pubblicitaria, che viva ad Aosta ed abbia respirato alpinità fin da piccola: partecipare al concorso indetto dal CDN per il manifesto dell’Adunata di Bassano è, per lei, come giocare in casa. Non le è stato difficile colpire nel segno, evidenziando i simboli più significativi dell’Adunata e della storia degli alpini: il Sacrario del Grappa, il Ponte e la Penna con i colori della bandiera.


Il manifesto.

Il bozzetto della medaglia dell’Adunata è opera di un giovane: Andrea Miorandi, 24 anni, che vive a Villa Lagarina, in provincia di Trento. Non ha fatto l’alpino ma lo è suo padre Marco, ed è iscritto al gruppo di Castellano come socio aggregato. La medaglia deve rispettare un rigido codice: deve riportare nello stretto spazio del fronte e del retro il nome della città e il suo stemma, il logo dell’ANA, il numero dell’adunata e alcuni simboli che siano significativi, come il cappello e, nel caso di Bassano, lo storico Ponte. Nella medaglia ci sono tutti, Tricolore compreso, concepito come una mappa con le strade che, idealmente, portano al Grappa.


La medaglia in fronte e retro.

Il manifesto e la medaglia sono coperti da copyright. Il loro utilizzo deve essere autorizzato dalla Sede Nazionale.