VICENZA Commemorato Giulio Bedeschi nel decennale della scomparsa

    0
    172

    Giulio Bedeschi, l’autore di Centomila gavette di ghiaccio, stato commemorato dagli alpini vicentini nel decennale della morte con una serata al centro congressi della fiera di Vicenza. Erano presenti il sindaco di Vicenza Enrico Hllweck, il vescovo, mons. Nonis, il presidente della sezione di Vicenza Ruggero Rossato e tanti alpini. Don Enelio Franzoni, cappellano reduce di Russia, medaglia d’Oro al V.M. ha rievocato i tragici eventi del fronte russo.
    Al termine dei discorsi si svolto il concerto del coro A.N.A. di Lumignano ed stato proiettato un filmato girato dal ten. Ucelli, cineoperatore della Julia durante la guerra. Il filmato, trovato da Gianni Periz e conservato dalla figlia dell’autore, stato commentato da Carlo Vicentini, tenente del battaglione Monte Cervino, autore del libro Noi soli vivi, che narra le vicende della prigionia in Russia e del rientro al termine della guerra.
    Ha quindi preso parola Giuseppe Bedeschi, fratello di Giulio, che ha ringraziato gli alpini anche per il loro interessamento presso il Comune di Vicenza per dedicare una strada a Giulio Bedeschi.