VERCELLI – Nelle scuole per non dimenticare

    0
    7

    La sezione di Vercelli ha organizzato, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale, un incontro con i ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori ed una mostra tematica sulla ritirata di Russia con documenti, fotografie e riviste di proprietà dell’alpino Paolo Scavarla, con materiale del “Museo alpino” di Cantavenna di Gabiano curato dall’alpino Carlo Monti e anche della sezione. La mostra è stata allestita nel salone “Duecentesco” di Vercelli, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Vercelli, e l’aiuto dell’assessore alla cultura Pier Giorgio Fossale.

    Le scuole interessate all’incontro con gli alpini sono state: gli Istituti Comprensivi di Cigliano, Arborio, Buronzo, Asigliano Vercellese, le scuole medie superiore di Trino, liceo Artistico “Alciati” e istituto alberghiero “S. Ronco” e gli istituti Avogadro, Lanino e Lagrangia di Vercelli. Gli incontri sono tutti avvenuti nelle aule magne degli edifici scolastici, con la partecipazione degli insegnanti di storia e di lettere ed in alcuni casi anche dei dirigenti scolastici. Per la sezione oltre al relatore, il vice presidente sezionale Claudio Ronco hanno partecipato agli incontri anche i consiglieri Eugenio Ariagno, Dante Chinelli, e il past president sezionale Battista Torriano.

    Lo schema seguito è stato uguale per tutti: l’Inno d’Italia cantato da tutti i partecipanti e il nostro “33”. Poi il racconto della nascita del Corpo degli alpini e della sezione di Vercelli, con menzione delle Medaglie d’Oro di cui si fregia il vessillo. E ancora l’inizio della guerra e la triste odissea in Russia, rievocata, oltre che con immagini e filmati, anche grazie alla lettura da parte dei ragazzi di alcuni brani tratti da il “Sergente nella neve” di Mario Rigoni Stern. L’auspicio è che il seme gettato attecchisca nei cuori dei 900 ragazzi affinché i nostri padri non vengano dimenticati.