VARESE – Veglia alpina

    0
    10

    In concomitanza con il Centenario della nostra Associazione, il Presidente sezionale Franco Montalto e il Consiglio della Sezione di Varese hanno organizzato una veglia al monumento ai Caduti della città di Varese dal tramonto del 3 all’alba del 4 novembre (nella foto). I Gruppi della Sezione, coadiuvati e sostenuti dalla Pc sezionale, hanno impegnato piazza Repubblica, illuminata e imbandierata a festa, presidiando l’area monumentale con i gagliardetti accanto al vessillo della Sezione, ininterrottamente per oltre quindici ore. In silenzio, con lo sguardo rivolto al monumento e il pensiero rivolto a chi ha dato la vita per la Patria, gli alfieri dei Gruppi con i Consiglieri sezionali costantemente a scorta del vessillo, si sono alternati con commozione e con rispetto per onorare la memoria di tutti i Caduti e per ribadire il valore dell’Unità nazionale.

    Allo scoccare della mezzanotte le note del Silenzio hanno invaso la piazza e il suono della tromba è rimbalzato dall’imponente monumento ben oltre le case e le strade del centro cittadino; un brivido di commozione si è sovrapposto al vento delle Prealpi, come un sigillo tra cielo e terra. Tra le centinaia di alpini e artiglieri da montagna che hanno partecipato alla veglia non sono corse molte parole; frequenti invece gli sguardi, in un vortice di pensieri e sentimenti. Numerosi coristi del coro sezionale di Varese, del coro alpino Orobica e del coro della Tridentina in Congedo, proprio di fronte al monumento e accanto ai gagliardetti, hanno unito le loro voci intonando i canti della tradizione alpina con spontaneità e generosità. Il prefetto di Varese e alcuni sindaci del territorio con la loro presenza hanno testimoniato l’unità di valori con gli alpini e la loro vicinanza alla Sezione. Per non dimenticare.