VALLECAMONICA – Progetto scuola: esperienza felice

    0
    43

    Dura da vent’anni il felice connubio operativo dell’Intergruppo ANA della Valgrigna con le locali scuole, da quando, nel 1992, i gruppi ANA di Esine, Berzo Inferiore, Bienno e Prestine decisero in stretta collaborazione di indire un concorso riservato ai ragazzi delle quarte e quinte elementari e agli studenti della scuola media. Le scolaresche hanno predisposto documenti, ricerche, libri di studio ed approfondimento per riscoprire le tematiche alpine e conoscere meglio i propri paesi.

     

    Nel 1992/93 “50 anni dopo, dal Don a Nikolajewka” consente di produrre documenti emotivamente significativi per i reduci dei quattro paesi; nel 1993/94 “8 settembre 1943-25 aprile 1945: giorni di liberazione” fa rivivere episodi e figure che contraddistinsero la Valgrigna in quel particolare periodo storico.

    Nel 1994/95 i ragazzi con “1920- 1950: il lavoro artigianale nei due dopoguerra in Valgrigna” apprendono dalle figure semplici ed umili degli artigiani di quel periodo valori che favoriscono una convivenza pacifica e democratica; nel 1995/96 “La figura dell’Alpino, ieri, oggi, domani…” consente ai ragazzi di conoscere “una figura umana e solidale, pronto, ieri, al sacrificio della propria vita, oggi, sempre presente nelle emergenze e domani, testimone e protagonista in Italia e in Europa alla ricerca di una pace duratura”. Nel 1996 si propone ai ragazzi la riscoperta dei propri paesi, dal punto di vista storico, ambientale, artistico e culturale.

    Nasce così il progetto “Alla riscoperta dell’arte minore in Valgrigna”, che si conclude, a marzo 2002, con la stampa di un volumetto diffuso a livello provinciale e regionale. Nei successivi quattro anni i ragazzi lavorano ancora sui loro paesi per preparare le guide per i turisti in visita o in vacanza in Valgrigna. Nel quinquennio 2007/2012 l’intergruppo propone la tematica “Alla Progetto scuola: esperienza felice scoperta dei valori dell’alpinità… e della società civile”. Massimo impegno da parte degli insegnanti e dei ragazzi concretizzatosi con la stampa di un secondo volume.

    Se è vero che il futuro va costruito nel presente, l’Intergruppo ANA della Valgrigna ha svolto l’importante compito educativo di preparare i giovani ad essere protagonisti nei loro paesi e anche fuori. Questa collaborazione ha rappresentato, anche per gli alpini coinvolti un momento di riflessione oltre che un esempio da seguire per altri Gruppi che volessero ripetere questa esperienza.

    Bortolo Baiocchi
    Coordinatore del progetto